Utente 191XXX
Gentili dottori,
vorrei il vostro parere su un problema che ormai si ripresenta puntualmente da qualche anno (in inverno).
In sostanza mi si spacca la bocca ai lati senza apparente motivo (meccanico).
Pur non avendo prurito, non posso ignorare il bruciore quando parlo o mangio.
Solitamente mi si spacca su entrambi i lati, ma questa volta è successo solo a sinistra. Non me ne sono mai preoccupato seriamente, ho sempre dato la colpa al freddo, ma nel novembre 2010 chiesi al mio farmacista se ci fosse qualche crema per guarire prima, visto che, di solito, mi occorrevano 3-4 settimane per una completa guarigione. Mi fu consigliata una crema (Cortison Chemicetina) da applicare sui lati della bocca e un integratore di vitamine B. Presi l'integratore e applicai la crema solo a un lato per avere un riscontro, ma la guarigione fu, pressoché, identica. A metà gennaio 2011 il problema è ricomparso, però solo a sinistra e sono ormai 15 giorni che ci combatto.
Ho caricato 2 foto per rendere la mia esposizione ancora più chiara:
http://img690.imageshack.us/i/imag0029d.jpg/
http://img6.imageshack.us/i/imag0030vl.jpg/

Spero possiate darmi un consiglio per risolvere questo problemino una volta per tutte.

Grazie

PS: Dai test allergologici (ISAC) risulto allergico "solo" agli acari della polvere e pelo di cane/gatto (che non ho).

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Una cheilite può avere diverse e dissimili cause: sicuramente i mesi invernali possono causare una alterazione fisica della semimucosa labiale, favorendo l'insorgenza o la recrudescenza di dermatiti infettive o infiammatorie, o di dermatosi

le foto purtroppo non sono mai utili, mentre il consulto dermatologico lo è molto di più: lo effettui se il sintomo persiste.

cari saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Anzitutto grazie per la celere risposta.
Anche io gradirei un consulto dermatologico dal vivo, ma, come spesso accade, rischierei di arrivarci già guarito e, come lei ritiene inutili le foto, ritengo altrettanto inutili le chiacchiere.

A prescindere dalle cause, c'è qualcosa che possa fare per favorire una guarigione più rapida? Ad esempio, la patina gialla che si crea è meglio rimuoverla o tenerla? Usare la crema al cortisone (Cortison Chemicetina) che mi è stata consigliata potrebbe essere controproducente qualora fosse un problema micotico o, nel peggiore dei casi, è inutile e basta?

Ancora grazie.