Utente 214XXX
Salve,
vi scrivo per mio padre (65anni) a cui è stato diagnosticato un melanoma cutaneo attraverso una biopsia escissionale nella regione dorsale superiore.
Di seguito il referto:
Melanoma non ulcerato, infiltrante il derma reticolare
Numero di mitosi per mm2: 3
Immunofenotipo: HMB45+
Spessore(Breslow): 1,68mm
Presente focale infiltrato linfocitario intratumorale(TIL)
Assente regressione
Assente invasione vascolare peritumorale
Assente invasione perineurale
Assente microsatellitosi
Non associato nevo melanocitico
Margini laterali e margine profondo negativi pT2a

Documentandomi in rete mi ha fatto preoccupare la tabella di Breslow, vorrei sapere da lei, dobbiamo preoccuparci?
Non vorrei che si perda tempo prezioso (nel caso ci siano metastasi).
Nei prossimi giorni eseguirà, come indicato da un suo collega, l'allargamento e il controllo del linfonodo sentinella.
Aggiungo che il controllo e la successiva rimozione del neo (1,5cm centrata da lesione esofitica di 0,8cm giallastra) è avvenuta per caso, senza alcun fastidio da parte di mio padre ma semplicemente vedendo la forma strana assunta dal neo (con una serie di macchie scure intorno).

In attesa di un vostro riscontro vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Leggendo la diagnosi e l'impostazione diagnostica mi pare che si stia tutt'altro che perdendo tempo.

Vedo invece che suo padre è ben seguito e giusta è l'impostazione tesa alla stadiazione del melanoma che ha asportato.

in bocca a lupo e cari saluti

Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it