Utente 832XXX
Gent.mo dott.re, da circa due mesi ho un fastidiosissimo prurito anale e rossore. L'esame delle feci è negativo. Non ho emorroidi, ne ragadi. Cosa devo fare per risolvere questo fastidiosissimo problema. Non ce la faccio più. Per lavarmi uso saugella ed ho provato anche delle crema cortisoniche ma senza risolvere nulla. Cosa devo fare per capire da cosa dipende? La ringrazio per la Sua cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu

24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCI (BA)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Le cause di prurito anale possono essere molteplici.Escludendo le emorroidi,le ragadi e una parassitosi intestinale credo che la diagnosi si debba orientare verso una dermatite da contatto(es.i detergenti che ha utilizzato)o un prurito sine causa ,spesso legato ad una personalita' nevrotica.Ritengo che sia opportuno farsi seguire da uno specialista.Nel frattempo sospenda il saugella e non applichi assolutamente cortisonici.Si lavi con CENTERIL H detergente.Saluti

[#2] dopo  
Dr. Marcello Stante

28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
concordo assolutamente con il giudizio del collega e mi permetto diaggiungere che se il prurito diviene insopportabile, si può applicare al bisogno una pasta all'ossido di Zn. si faccia visitare da un dermatologo per risalire ad una diagnosi presisa
saluti
Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it