Utente 236XXX
Gentile dottore,
da quando avevo circa 13 anni (cioè dalla comparsa del primo ciclo mestruale) hanno iniziato a comparire sul mio viso dei brufoli. Inizialmente ho pensato fossero legati all'adolescenza e dunque ho aspettato che passassero con l'età. Ma così non è stato. Oggi ho quasi 22 anni e la situazione è sempre la stessa. Voglio precisare che non ho la pelle grassa e raramente ho punti neri. I brufoli compaiono quasi sempre prima del ciclo, e la situazione migliora durante il ciclo. Inoltre mi escono soltanto sul viso.
Circa 2 anni fa mi sono rivolta ad un dermatologo, che ha riscontrato una forma lieve di acne. Mi è stata data una cura antibiotica (Tetralysal) più delle creme esfolianti, e inoltre mi è stata prescritta un'ecografia pelvica. La cura non ha dato risultati positivi (anzi mi ha seccato la pelle), e dall'ecografia pelvica è risultato tutto apposto. Successivamente per motivi anticoncezionali mi è stata prescritta dal mio medico di base, dopo aver fatto gli opportuni esami, la pillola Yasmin. Ho pensato che forse avrebbe potuto risolvere anche i problemi di acne. L'ho presa per circa un anno e 3 mesi. Diciamo che la pelle è migliorata un pochino, ma prima del ciclo mi comparivano sempre un po' di brufoli. Pochi mesi fa mi sono rivolta ad un altro dermatologo, il quale ha riscontrato un'acne papulo-pustolosa di grado lieve e mi ha prescritto due creme: Triacneal da applicare la mattina e Papoulex la sera. Inoltre mi ha consigliato di cambiare pillola e di prendere una trifasica (Triminulet), che può aiutare nella cura dell'acne avendo tre dosaggi differenti. Ho chiesto al dermatologo cosa pensava della pillola Diane (di cui ho sentito parlare molto riguardo alla cura dell'acne) e mi ha detto che nel mio specifico caso non è opportuno prendere una pillola così pesante, che può causarmi tanti effetti collaterali, per un problema di acne lieve. Ho iniziato la cura con Triminulet circa un mese fa. So che è ancora presto per vedere risultati. Sinceramente però non ho ancora capito qual è la causa della mia acne. Il dermatologo mi ha detto che i miei ormoni sono troppo aggressivi probabilmente. Ho sentito parlare della pillola Belara che ha ottimi effetti sulla pelle, avendo come progestinico il clomardione acetato, che è un antiandrogeno. Lei cosa ne pensa? Ha qualche consiglio da darmi?
La ringrazio per la risposta che vorrà darmi.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
A voltee definita Acne fisiologica, l'acne di lieve entità è una delle tante possibilità patologiche che possono insorgere anche in maniera tardiva nella donna (dopo i 18-19 anni); sovente legata a disequilibri ormonali, questa patologia deve comunque essere trattata ed inquadrada a livello dermatologico, sulla scorta delle tante possibilità terapeutiche che debbono impattare tutte e 4 le fase i che conducono all'acne e che solo una visita diretta dermatologica può impostare con efficacia.

Spero di averle fornito qualche dato utile.

saluti cari
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 236XXX

Gentile dottoressa,
tornerò dal dermatologo nuovamente.
Nel mentre continuo a prendere la pillola Triminulet o può peggiorare la situazione ed è meglio cambiarla?
Saluti

[#3] dopo  
Utente 236XXX

Gentile dottoressa,
sono andata da un nuovo dermatologo che appena mi ha visto ha detto che era necessario prendere la Diane. Preciso che non ho un'acne grave, ma abbastanza moderata. Ho un po' paura di assumere la Diane, perchè ho sentito che è molto forte e ha vari effetti collaterali! Secondo lei ne vale la pena?
Grazie mille.
Saluti