Utente 241XXX
Soffro ormai da diversi anni di dermatite seborroica al cuoio capelluto, viso (contorni occhi e naso) diagnosticata da più dermatologi in varie visite.
Cura attuale e
Sul cuoio capelluto uso uno shampoo al disolfuro di selenio uno due volte la settimana con ottimi risultati, ma dopo circa un mese di sospensione il problema si ripresenta.
Sul viso uso varie creme al cortisone a cicli alterni quando la dermatite esplode soprattutto in inverno, questo capita ogni 15 giorni, un mese.
Per caso durante un viaggio in assenza di cortisone ho provato una crema al pantenolo ed ho riscontrato buoni risultati.
Vorrei il parere di un esperto sull'attuale cura, su possibili cure alternative o meglio definitive.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
salve,
molte volte le terapie sono frutto di cultura, convinzioni personali o esperienza. Personalmente ho sempre considerato estremamente negativo e inutile trattare la DS collo steroide, ma so che molti dermatologi così fanno.
Personalmente ritengo molto più efficace e, se non risolutivo (peerchè dalla DS non si guarisce ma la si tiene sotto controllo) molto utile, utilizzare antiirritanti ed antimicotici in varie forme ed insegnare al paziente come gestire la cosa.
Ma, evidentemente, sono punti di vista.

saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 241XXX

Gentilissimo Dottore grazie per la risposta.
Le volevo chiedere ancora una cosa, sono stato da diversi dermatologi ognuno mi ha prescritto la sua cura ecco alcuni esempi, gocce omeopatiche più crema a base di acidi grassi essenziali e vitamina E ho ottenuto scarsi risultati, quasi assenti, ketoconazole shampoo e crema ho ottenuto scarsi risultati, crema solfosalicilica ho ottenuto scarsi risultati, tanti altri prodotti che rientrano nelle categorie precedenti con scarsi risultati, gli unici effetti positivi li ho ottenuti con la cura che le ho descritto nel messaggio precedente.
In realtà avevo intuito che le terapie sono frutto di esperienza e molte volte si va per tentativi. Però mi sorgono alcune domande mai nessuno mi ha prescritto un antiirritante come la crema al pantenolo che ho usato per caso con il quale ho riscontrato effetti positivi, e la fototerapia, ormai mi sono rassegnato all' idea di convivere con questo problema, lei con un quadro del genere anche se purtroppo non ha potuto visitarmi può consigliarmi un Otc antirritante più specifico per il viso quello che ho usato era per le irritazioni da pannolino e reggiseno, inoltre cosa ne pensa della fototerapia limitata al periodo invernale quando mi espongo raramente ai raggi solari, periodo in cui si presentano forti riacutizzazioni.
Distinti saluti