Utente cancellato
Gentili Dottori,

ho letto numerosi articoli attinenti la patologia in oggetto, ma, purtroppo, nessuno di essi mi è giunto in aiuto.

Circa dieci anni or sono mi comparve una lieve/lievissima incurvatura delle unghie del pollice, sia della mano destra che della sisnistra.

Col passar del tempo le predette unghie cominciarono ad avere un effetto c.d. "zigrinato", e, nella parte mediale, presentavano una pigmentazione lievemente giallastra.
Il curante mi prescrisse tosto lo sporanox per una "presunta" onicomicosi. Successivamente, rivolgendomi allo specialista detrmatologo, egli mi prescrisse un esame colturale dell'unghia con relativo prelievo d'occorrenza.
Dall'esame surriferito non risultarono spore funginee.
Conseguentemente, Il dermatologo non seppe darmi una esauriente risposta alla problematica, adducendo che potevano essere numerosissime le cause ascivibili alla patologia in esame.
Considerando la tenuità del male, e privo di effetti nocivi, non ho inteso più approfondire al fine di rimediare unicamente sull'estetica delle mie unghie.
Per fortuna, e come è dato evincere dagli esami clinici a cui mi sottopongo ogni anno, non ho nessun valore alterato. Nella fattispecie: la bilirubinia. Codesta, che a detta di qualche medico interpellato, poteva essere la causa della patologia sopra citata.
Le dita di Ippocrate, fattori ereditari, costituzionali, ecc... ne ho sentite di vario genere, nonché tipologia!
Nella letteratura scientifica sarà contemplata questa "anomalia" c.d. idiopatica?
Ormai, sono rassegnato non poco. Mi aiuto con la limetta e, conseguentemente, riesco a lenire l'aspetto, fondamentalmente, antiestetico delle mie unghie e di cui si è fatta menzione.

Nessuno saprebbe fornirmi delucidazione in merito a quanto in epigrafe esposto?
Vi sarei davvero grato perché sono parecchi anni che non riesco a "sfatare", congiuntamente a qualche medico, questa "misteriosa anomalia"!

Nel ringraziarVi dell'attenzione, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
dalla descrizione della distrofia che lei fa potrei pensare ad una distrofia canaliforme mediana, quale quella rappresentata in questa immagine:
http://www.flickr.com/photos/dermatologiaonline/3571434872/
Naturalmente è solo un'ipotesi ed i dermatologi che l'hanno visitata sapranno meglio di noi, da questa sede, giudicare la situazione.
Genericamente confermo come purtroppo questo tipo di disturbi sia talora di difficile risoluzione. L'aspetto dell'unghia può essere solo parzialmente migliorato con l'utilizzo di alcuni prodotti che, sono certo, lo specialista non mancherà di prescriverle dopo aver fatto la visita di controllo (che le raccomando).
Cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
254915

dal 2013
Gentile dott. Brunelli,

preliminarmente, La ringrazio vivamente per l'attenzione ripostami.

Le significo che le unghie dei miei pollici presentano un'aspetto, inequivocabilmente, simile a quello da Lei, con cortese sollecitudine, mostratomi mendiante il link di cui in riferimento.

La differenza sostanziale tra le mie unghie e quella presentata in foto risiede unicamente nella gravità.
Le mie, per fortuna, presentano un aspetto esteticamente meno invalidante. Il letto ungueale non presenta arrossamenti di nessun genere, soltanto un lievissima tumefazione.
La pigmentazione giallastra è decisamente molto più lieve rispetto a quella della foto.

Nella circostanza, vorrei approfittare della Sua indulgenza per chiederLe se esiste un rimedio farmacologico inteso a lenire la sintomatologia. (estetica, per l'appunto)

Come mi son permesso di accenarLe, mi aiuto con delle limette e, conseguentemente, riesco a sopperire all'inestetismo, ma se ci fossero dei rimedi non particolarmente dispendiosi, sarei disposto a sottopormi ad essi.

La ringrazio davvero molto affettuosamente e La saluto con molta cordialità




[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
ci sono numerosi prodotti in grado di migliorare l'aspetto estetico della lamina ungueale. Come immagina da questa sede non possiamo esplicitamente citarli, ma sono convinto che il suo medico sarà in grado di proporne alcuni.
cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#4] dopo  
254915

dal 2013
Gentile dott. Brunelli,

Le rinnovo le mie perfette espressioni di ringraziamento.

Lei è persona davvero cortese.

Grazie, con moltissima cordialità.