Utente 283XXX
Buongiorno,

da qualche giorno mi ritrovo con questa macchia sull'asta del pene.
Sono etero e negli ultimi mesi non ho avuto rapporti sessuali, ne anali ne vaginali.
L'unico approccio sessuale è stato circa due mesi fa in cui ho ricevuto un rapporto orale breve da parte di una donna, la quale non aveve manifestazioni orali di alcunche nel momento del sesso orale.
Ultimamente mi sono molto masturbato e la macchia sembra una sorta di escoriazione con al centro della pelle nuova, come se avessi abraso per sfregamento, oltretutto sembra posizionata in una zona dove va a cadere il polpastrello di un dito durante la masturbazione.
Essendo ipocondriaco e compulsivo continuo a toccarla e raschiarla, da qui il fatto che probabilmente è arrossata.
Non ci sono secrezioni ne perdite di sangue.Gradirei un Vs cortese Parere

vi allego un link dove potete vedere di cosa parlo.
http://www.flickr.com/photos/91732525@N07/

Vi ringrazio !

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Utente

premesso che la foto non è invincibile ne è possibile comporre diagnosi tramite foto, direi assolutamente che la situazione che descrive dovrebbe essere portata all'occhio esperto del dermatologo questo per capire se si è dinnanzi ad una dermatosi cronica od ad un'altra verosimile patologia venereologica o dermatologica:

Solo come esempio generale una balanite di zoon potrebbe essere computata nella novero delle possibilità Diagnostiche: Questo senza escludere moltissime altre condizioni possibili
Le invio molti cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 283XXX

La ringrazio Dottore, le sembra palusibile anche un eventuale sifiloma ?

e in generale le sembra una cosa grave o risolvibile ?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Beh, direi che prima di pensare alla. Sifilide, dovrebbe pensare anzitutto ad una buona visita dermatologica venereologica che escluderà sicuramente questa situazione; ricomporrà però una diagnosi clinica accurata; ovviamente lei non dovrebbe manipolare questa lesione ma astenersi dal toccarla per non complicarla
Di nuovo saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 283XXX

Dottore
Grazie mille per ma pazienza, sono alquanto preoccupato
So che non si può fare diagnosi cosi, ma almeno le sue sensazioni le gradirei.
Ovviamente fari ma visita e gli esami del caso.

Secondo lei è una cosa seria?

La ringrazio ancora

[#5] dopo  
Utente 283XXX

Aggiungo che nei giorni scorsi ho preso antibiotico per la gola...e chiedo se per fosse possibille una sorta di infiammazione a un grumo di grasso o cose del genere

[#6] dopo  
Utente 283XXX

Aggiungo che nei giorni scorsi ho preso antibiotico per la gola...e chiedo se per fosse possibille una sorta di infiammazione a un grumo di grasso o cose del genere

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Vista la sua età non è escludibile nulla compreso forme cliniche più banali e curabilissime con facilità
Purtoppo parla con uno che è abituato a fare diagnosi dirette (come si deve fare): le impressioni in questa fase contano poco. Si affidi con fiducia a quanto asserito e per cortesia non intenerì ansie immotivate poiché non mi pare ci sia bisogno di farlo.

Ancora saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it