Utente 226XXX
Gentili Dottori, Vi chiedo nuovamente un Vs. parere, questa volta però per mia mamma, 59enne.
Ad aprile le è stato asportato un neo che all'esame istologico è poi risultato un melanoma. Vi riporto qui di seguito la diagnosi:
Losanga di cute di cm 1.8x1, comprendente neoformazione pigmentata di cm 0.5, piana, distante dai margini laterali minimo cm 0.2.
Melanoma non ulcerato a diffusione superficiale, infiltrante il derma papillare (livello 2 di Clark, spessore sec. Breslow millimetri 0.37), presente modesta flogosi non "brisk", assenti i fenomeni di regressione, mitosi pari a 0 per mmq, margini indenni ma esigui.
E' stato poi effettuato l'allargamento con la seguente diagnosi: losanga di cute di cm 3x1.5 spessore cm 1, con repere a indicare apice superiore con cicatrice di cm 1.5 distante al minimo cm. 0.5 dai margini di exeresi. Si preleva
A1) apice superiore
A2 apice inferiore
A3-A4 cicatrice con margini (tacca margine sx).
Cute e sottocute con fibrosi cicatriziale, flogosi gigantocellulare e nevo intradermico.
Il chirurgo che ha fatto l'allargamento ha detto a mia mamma che è tutto a posto, e che durante l'intervento hanno trovato questo nevo intradermico.
Vorrei sapere, se questo nevo trovato sotto un melanoma è un caso eccezionale visto che non si vedeva e che l'hanno trovato solo durante il secondo intervento. E' possibile che invece di nevo intradermico fosse un altro melanoma? So che dovrei stare tranquilla per la prognosi favorevole, ma mi chiedo cosa facesse un neo nascosto sotto la pelle!!!
Grazie mille per la Vs. gentilezza e disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
E' probabile invece che si tratti di un nevo benigno, casualmente capitato nella losanga dell'ampliamento dei margini di resezione.

Le dico di rasserenarsi e di contattare per questa conferma il vostro dermatologo.

cari saluti
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 226XXX

Grazie mille Dott.ssa per la Sua celere risposta.
Ho sempre pensato che i nevi sono solo evidenti ad occhio nudo, ecco perchè mi sono trovata spiazzata nel sentirmi dire che andando in profondità avevano trovato questo altro nevo. Devo dire che la cosa mi ha molto stupita anche perchè non ne ho mai sentito parlare.
Contatterò sicuramente il dermatologo per una conferma come da lei giustamente consigliato.
Grazie e buona giornata.