Utente 130XXX
Gentili dottori,
ho 27 anni e assumo la pillola da qualche anno non con continuità in quanto ad esempio, dopo un anno l'ho ripresa da un paio di mesi.
Circa 4 anni fa ho avuto l'herpes genitalis curato subitissimo e mai più ripresentatosi. Ma ho notato che dopo quell'evento ogni tanto dopo un rapporto avevo delle vaginiti con gonfiore delle labbra e dolore che però non hanno mai durato più di un paio di giorni. Anzi, io pensavo che fosse il ritorno dell'herpes e mettevo aciclovir per un giorno.
Ora, circa 3 settimane fa, dopo un rapporto dove sono state usate anche le mani, ho avuto gonfiore delle piccole labbra per un giorno abbondante e dolore e "cociore" per diversi giorni che ho notato alleviarsi solo col gentalin beta (messo di mia iniziativa). Ho avuti altri rapporti nel frattempo durante i quali non sentivo alcun dolore, non ho avuto perdite di nessun genere, solo un leggero prurito e un "forte cociore"esterno sulle labbra e di poco all'ingresso della vagina. Un paio di lavande antimicotiche e fermenti lattici hanno alleviato, ma dopo tre settimane di pensiero e fastidio, mi sono decisa ad andare dal mio dottore che è anche ginecologo. Alla visita ( che non è durata molto) a prima visione non ha notato nulla se non una leggerissima irritazione, ma poi guardando meglio ha visto delle minimissime macchiette bianche che ha detto essere condilomi.
Poichè ero in pausa lavoro non mi sono fatta spiegare quanto sia grave ma lui mi ha prescritto meclon ovuli per 10 gg dicendomi che se non passava ci saremmo dovuti rivedere. Non l'ha fatta per niente grave, ricordandomi di utilizzare il profilattico nel caso avessi voluto avere rapporti.
Le mie domande sono (pur aver letto diversi vostri articoli informativi):
-riuscirò a guarire per vivere serenamente l'intimità o dovrò sempre stare col terrore di contagiare il mio ragazzo?
-è una cosa grave??
-Se tra qualche giorno avrò dei rapporti col profilattico e si dovesse rompere il meclon interferisce con la pillola?
- finita la cura SE passa il disturbo devo provvedere a fare una visita completa e anche il mio ragazzo?

Ringrazio per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

le consiglio, di effettuare il controllo indicato, magari scegliendo anche la sede Venereologica per una diangosi di precisione (se occorre anche con vulvoscopia) di questi microcondilomi.

Dopo la conferma diagnostica si potrà procedere con la terapia adeguata che nel caso dei condilomi deve prevedere a mio avviso una terapia ablativa fisica (laserterapia in primis)

cari saluti
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 130XXX

Grazie per la risposta dottoressa!!
Oggi leggendo in internet e vedendo immagini, presa un pò dallo sconforto, mi sono recata al pronto soccorso più vicino (in quanto al consultorio mi hanno detto che non potevano visitarmi senza impegnativa urgente.. mha!!!) dove mi hanno indirizzato al reparto ginecologia.
Il Dottore, prima mi fatto parlare di quali disturbi avevo e poi mi ha visitata.
Ancora prima della visita, seppur io avevo parlato di meclon e condilomi, lui mi ha diagnosticato candida.
Alla visione lui non ha assolutamente visto nulla di simile ai condilomi, anzi mi ha detto che oltre al vedere la cremina bianca riconducibile all'ovulo, all'estrazione del "becco in plastica trasparente" con cui ha visionato l'interno, non vedeva nulla se non al lato superiore un pò di bianchiccio.
Mi ha consigliato un tampone dopo la cura, poi al momento un sapone antibatterico, il micostop e per bocca il diflucan anche per il mio ragazzo.
Mi ha detto che sono molto secca e che ci sono candide che non danno perdite almeno visibili.
Ora.. tornando in dietro di un 2 3 mesi (non ero ancora tornata ad usare la pillola) ho ripensato che un paio di volte il mio ragazzo all'estrazione delle dita dalla vagina ha tirato fuori un bel pò di roba bianca giallina tipo fiocchi di latte e dopo un pò avevo dolore esterno (perchè al rapporto non ho mai sentito dolore se non quando magari c'erano più rapporti consecutivi). A questo episodio oltre al cociore, al dolore iniziale al rigonfiamento ho avuto tutto il mese tanta secchezza.

L'ho portata dietro così tanto tempo?? e come faccio ora a capire quando sarà passata del tutto? Possibile che il mio ragazzo non abbia nessun sintomo?

Ora continuo il meclon, metto la crema e uso il sapone, poi tra una settimana, durante l'emorragia da sospensione assumerò il diflucan, il quale interferisce con la pillola??

GRAZIE ANCORA!!!

[#3] dopo  
Utente 130XXX

Chiedo Scusa..
ma io questa mattina, guardandomi sotto con uno specchio ho visto che ai lati dell'ingresso della vagina ci sono chiazzette rosse. ne ho vista una tondeggiante e una allungata tipo feritina. La crema mico stop mi da un leggero bruciore, può essere lei che irrita o davvero sono condilomi che stanno crescendo ora e si spandono?? Quanto tempo impiegano a crescere??
Sto entrando nel panico, dottoressa.. A questo punto non è più candida!?!?
Possibile che ieri le macchie non c'erano e oggi sì?