Utente
Buongiorno,
vi scrivo perchè nn so trovare rimedio al mio problema e vorrei chiedere alcune domande. Da praticamente sempre ho problemi di perdite per via (mi è stato detto da diversi ginecologi) dell'ectopia o ectropion. In pratica ho sempre perdite, a volte prurito e bruciore, cattivo odore e fastidio a volte durante i rapporti sessuali. Mi sono sempre sottoposta nei vari anni a tamponi ma senza esito. Ultimamente però ne ho fatti tre da gennaio il primo risultato negativo nel secondo avevo lo streptocco agalactie e dismicrobismo vaginale e flora lattobacillare assente e nel terzo assenza di agenti patogeni e dismicorbismo vaginale con flora lattobacillare assente. Io continuo ad avere perdite giallastre, un odore molto forte da pesce putrido. La ginecologa mi continua far andare da lei a dei controlli dove spendo molto e nn risolvo mai. Al momento non sto usando antibiotici, mi faccio lavande col bicarbonato prendo lactonorm e tea tree oil. Ma di fatto mi rimane il problema che mi rende la difficile anche con il mio partner perchè mi fa male fare sesso. Non voglio procedere con la dtc perchè la mia ginecologa di fiducia mi dice che nn è necessario e che secondo lei ho qualche batterio. Ma i tamponi risultano sempre negativi. Ho fatto anche la clamidia e hpv due anni fa e nulla. Cosa puo' essere? La gonorrea? o è l'ectropion che mi espone a queste continue infezioni?
Che rimedio potrei adottare secondo voi'? la mia ginecologa mi ha detto di nn fare nulla, ne lavande ne antibiotici, solo lattobacilli e yovis. Ma a me la cosa nn passa. Mi potete dare un consulto? I pap test sono tutti negativi. Ho un partner stabile per cui nn ho rapporti con partner diversi.

[#1]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gent.ma, mi auguro che abbia effettuato anche un esame colposcopico, esame pressochè indispensabile per una corretta valutazione dell'ectropion, che , quando sintomatico, va trattato. Sono in molti, me compreso , che preferiscono trattarlo con la laser chirurgia. Tornando al cattivo odore delle sue perdite vaginali, spesso queste sono indicative di una flogosi da Gardnerella, che richiede un trattamento specifico, spesso anche del partner e successivamente un trattamento per ristabilire il corretto equilibrio del microbiota vaginale (lattobacilli , ecc.). La sintomatologia che Lei lamenta merita assolutamente una "normalizzazione " del suo quadro.
la saluto assai cordialmente
.
Dr. Paolo Visci

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno ho effettuato la colposcopia due volte più due pap test ravvicinati. Dall'esito dei tamponi risulta che non ho nulla. Se fosse gardnerella sarebbe indicato nel tampone? Invece mi dice solo dismicrobismo vaginale e flora lattobacillare sente. Come posso curare la gardnerella se non ho la gardnerella? Che terapia mi consiglia?
il tampone che ho fatto ricercato: leucociti emazie cellule epiteliali flora lattobacillare Cocchi gramma bacilli gram spore gardnerella Trichomonas. Ma i risultato dell'esame è assenza germi patogeni flora lattobacillare assente dismicrobismo vaginale. In base ai risultati di questo tampone secondo lei cosa dovrei fare di nuovo una visita? Sarebbe la terza nel giro di pochi mesi che risulta comunque non risolutiva

[#3] dopo  
Utente
buongiorno,

le posso chiedere che cos'è l'esame batteriologico a fresco del secreto vaginale? bel senso io ho fatto un tampone normale dove c'era la ricerca della gardnerella ed è risultato negativo, forse dovevo fare un tampone differente?

[#4]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, l'esame batteriologico a fresco consiste nell'esaminare subito al microscopio, strumento presente nell'ambulatorio ginecologico che si occupa di patologia ervico-vaginale, il secreto prelevato nel corso dell'esame ginecologico e deposto su un vetrino, e cercare di individuare i germi o i miceti o i protozoi responsabili dell'infezione, la presenza o assenza di lattobacilli.e valutare anche aspetti caratteristici delle cellule epiteliali, come le Clue-cells, che appaiono ricoperte di batteri. Insieme all'esame microscopico a fresco si effettua una valutazione dell'acidità vaginale, per mezzo della misurazione del ph. Opportunamente si esegue il cosiddetto Whiff test, cioè la percezione del caratteristico odore di pesce avariato quando al secreto vaginale raccolto su di un vetrino vengono aggiunte alcune gocce di una sostanza alcalinizzante ( KOH al 10%). I dati raccolti da questi esami indirizzano il clinico, nella maggior parte dei casi verso una diagnosi di vaginite specifica, cioè da Trichomonas Vaginalis e da Candida, oppure verso una vaginosi batterica caratterizzata da un’eziologia polimicrobica. Lo striscio a fresco, indirizza la diagnosi anche verso un'altra forma di vaginite, attualmente definita vaginite aerobia. Credo che tutti questi dati possano indirizzare il collega a definire una diagnosi ed una appropriata terapia (le lavande al bicarbonato per esempio non sono utili, anzi inadatte se il ph del suo ambiente vaginale è elevato).
L’esame colturale - il tampone - – purtroppo in molti casi può non aiutare alla diagnosi: e andrebbe limitato in genere ai casi recidivanti o resistenti alla terapia o ai casi in cui la clinica contrasti inspiegabilmente con la negatività dell’esame microscopico a fresco. La valutazione clinica resta la via per arrivare alla diagnosi e quindi alla terapia. Nella valutazione di una cervico-vaginite naturalmente andranno indagati altri possibili fattori implicati: per esempio il tipo di alimentazione, lo stato glicemico, eventuali infezioni del partner, lo stato delle difese immunitarie, uso di altri farmaci, igiene intima e abitudini di vita (palestra, piscina, jogging, vestiario, ambiente di lavoro, ecc..).ed alto ancora.

Sperando di esserle utile, resto disponibile

Dr. Paolo Visci

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno,

ho consultato la mia ginecologa ma secondo lei con il tampone colturale normale se è gardnerella si vede quindi nn mi ha prescritto l'esame batterioligo a fresco.

Ho rifatto il tampone ma l'esito è negativo.

Mi ha visitata ha sentito anche lei odore di pesce e mi ha prescritto cleocin.

Cosa ne pensa lei?

E' il caso che cambio ginecologa?

[#6]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, la rimando a quanto le ho già scritto nelle precedenti risposte ed alla necessità di un corretto iter diagnostico e terapeutico .. Certamente il rapporto di fiducia tra medico e paziente rimane il perno di una buona medicina.
la saluto cordialmente
Dr. Paolo Visci

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno mi scusi se la disturbo ancora ho cambiato ginecologo ho fatto la visita. Il medico mi ha diagnosticato una portio con vastissima area disepitelizzata con note di Mfc. Secondo lui potrebbe aver contratto il papilloma virus. Dice che una lesione vastissima nel collo de come curare iniziale manll'utero è un'infezione molto alta. sì cura Meclon 1000 per 10 giorni più betadine lavande. Ho sempre fatto pap test e sono risultati negativi l'ultimo l'ho fatto a gennaio. Nel 2011 ho fatto il test per il papilloma virus ed è risultato negativo. Lui dice che devo fare il tin prepa più cercare tu
tti i viru.s del ppilloma
mi ha detto di stare tranquilla ma io sono molto preoccupata secondo lei p? osso avere qualcosa di grave? purtroppo è da tanti anni che ho queste perdite questa lesione ho sempre fatto colposcopia mani sempre stata diagnosticata una ectopia nessuno mai mi ha detto che potevo avere papilloma e non potevo nemmeno sapere che certi test verificano solo 4 virus o 25. Volevo chiedere quanto tempo ci mette il papilloma a degenerare Cancro. Ma poi è possibile che un pap test rissione?ulti negativo se c'e' una lesione? Che diff c'e fra pap test e tin prep?

[#8]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gent.ma, perdoni il ritardo. Punto 1) l'esame della cervice ad occhio "nudo", cioè senza osservazione colposcopica non permette una diagnosi di "area disepitelizzata", definizione che non è contemplata nella classificazione dei reperti colposcopici. : Come già detto, solamente l'esame colposcopico permette una osservazione e quindi una iniziale diagnosi ai fini di provvedimenti terapeutici efficaci. L'esame colposcopico può darci delle informazioni riguardo l'evidenza di "lesioni cervicali" suggestive per presunta infezione da HPV (papilloma virus). che per la sua diagnostica ci si avvale degli esami di biologia molecolare mirati alla ricerca del DNA del virus HPV (HPVtest). Punto 2) Ogni esame può dare dei "falsi negativi" , sia l'HPVtest, che l'esame citologico (Paptest) e sarà il clinico a valutare l'eventuale necessità di ripetizione degli stessi . Punto 3) La lettura dell'esame citologico (Paptest) sia con metodica tradizionale che con ThinprepPaptest offrono al patologo la stessa possibilità diagnostica. Punto 4) l'infezione da Hpv viene contratta , secondo i dati epidemiologici, da oltre il 90% delle persone sessualmente attive, pertanto non è il riscontro dell'Hpv, pur importante ai fini di una corretta gestione della "singola" situazione", ma il riscontro della lesione cervicale , che oggi è possibile studiare, controllare o sottoporla a terapia. Punto 5) Il collo dell'utero oltre a lesioni importanti ai fini della prevenzione del ceervicocarcinoma presenta anche altra patologia che va diagnosticata e trattata opportunamente. Ultimo punto: nella sua situazione non occorre pensare al "cancro" ma a definire correttamente le cause della sua patologia.
Dr. Paolo Visci

[#9] dopo  
Utente
Quindi mi sta dicendo che l' esito riportato nn e' corretto? Piu che fare pap test ogni 6 mesi e seguire le cure dei medici che devo fare? Possibile che tutti i pap test e test hpv che ho fatto fossero errati?
Cosa significa portio con vastissima area disepitelizzata? Ha una connessione con lesioni cin? A me e' sempre stato detto che avevo lesione da ectopia che nn centrava con la lesione cin, mi puo spiegare le differenze di lesioni? Sec lei come devo procedere? Mi consiglia di rifare colposcopia pap test e hpv? Ho un po di confusione. Come si fa a capire se ho la lesione cin? Che tipo di esami devo fare? Grazie

[#10]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gent.ma, lei mi chiede ........" Possibile che tutti i pap test e test hpv che ho fatto fossero errati?" la risposta è al punto 2 della precedente risposta .... Ogni esame può dare dei "falsi negativi" , sia l'HPVtest, che l'esame citologico (Paptest) e sarà il clinico a valutare l'eventuale necessità di ripetizione degli stessi .Mi chiede ancora: ........... "Cosa significa portio con vastissima area disepitelizzata?" risposta: l'osservazione della cervice effettuata con la sola ispezione della cervice (portio) senza l'ausilio del colposcopio non è esaustiva per una corretta diagnosi. La diagnosi di CIN rimane secondaria ad un percorso diagnostico nel quale il Paptest, l'HPVtest e l'esame colposcopico con eventuale esame bioptico mirato della cervice svolgono un ruolo indispensabile, unito all' esperienza clinica e all'osservanza delle Linee-guida per la prevenzione della CIN. Credo che la sua cervice che presenta un ectropion, già diagnosticatole, meriti di essere normalizzata. Sarà uno specialista ginecologo, esperto in colposcopia e patologia cervico-vaginale a consigliarla.
Sempre disponibile
Dr. Paolo Visci

[#11] dopo  
Utente
Mi scusi dottore un ultima domanda che differenza c'è fra le due lesioni? Il medico mi ha parlato di lesione all'utero senza guardare con la colposcopia . A cosa si riferiva secondo lei? Secondo lei posso avere una lesione intraepiteliale anche se tutti i pap test che ho fatto ogni 6 mesi risultavano negativi?

[#12] dopo  
Utente
Da qualche giorno ho notato perdite ematiche nn sono tante ma ogni volta che faccio pipi le noto sono di colore rosso vivo. Sec lei sono dovute al fatto che ho una infiammazione? Il ciclo l' ho appena avuto.

[#13]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Il termine "lesione" del collo dell'utero è un termine generico che va definito ulteriormente. Il paptest, come dettole, può dare delle risposte gravate anche da una falsa negatività, per molti motivi, ma è assai difficile che diversi paptest possano essere tutti falsamente negativi. Alla sua seconda e ultima domanda credo che sia difficile rispondere senza menzionare tutto un trattato di fisiologia e patologia ginecologica. Abbia pazienza e ...... rilegga le mie precedenti risposte,
cordialità
Dr. Paolo Visci

[#14] dopo  
Utente
Hbuonasera sono tornata al controllo e ho eseguito pap test e hpv tedt, settimana prossima faro colposcopia. Il medico mi ha detto che il sangue deriva dalla lesione che ho. Il problema e' che ho le perdite ematiche da tre settimane e stanno diventando piu"' abbondanti e assomigliano ad un ciclo. Io sono spesso stanca e spossata e nn ho piu rapporti sessuali col mio partner. La prssima settimana mi verra il ciclo vero. Mi.domando quanto possono andarr avanti quedte perdite? C'e' qualche cura per bloccarle?

[#15] dopo  
Utente
Mi scusi vorrei chiederle un'altra cosa ho notato che ho iniziato ad avere perdite appena ho iniziato la cura di meclon 1000 e' possibile che sia la crema a provocarmi tali perdite di sangue? Nn l' avevo mai usaya prima ma noto che se la metto di sera il mattinp il flusso e' piu abbondante mentre se nn la metto cala. di

[#16] dopo  
Utente
Mi scusi vorrei chiederle un'altra cosa ho notato che ho iniziato ad avere perdite appena ho iniziato la cura di meclon 1000 e' possibile che sia la crema a provocarmi tali perdite di sangue? Nn l' avevo mai usaya prima ma noto che se la metto di sera il mattinp il flusso e' piu abbondante mentre se nn la metto cala. di

[#17]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentilissima, non me ne voglia, ma credo sia opportuno che il Collega che Le ha prescritto la terapia, abbia sicuramente interesse e "diritto" di conoscere l'esito della stessa e poter rispondere alle Sue domande e "perplessità" , generate dalla terapia in corso.
La saluto cordiamente
Dr. Paolo Visci

[#18] dopo  
Utente
Buongiorno il medico sostiene che nn c'e' correlazione pero e' da tre gg che ho smesso la cura e nn ho piu alcuna perdita. La prossima settimana mi dovrebbe venire il ciclo ma nn sono gonfia ho solo spossatezza e mal di testa. Ma leggendo su internet mi e' venuto il dubbio che siano state perdite da impianto. Mi sono durate pero 16 gg all' inizio era rosa poi marroni e poi mi e' venuto tipo flusso per tre giorni e da ieri sparite del tutto. Lun scorso pero il gine mi ha fatto ecografia e nn ha visto nulla penso che a due settimane dal concepimento si vedrebbe qualcosa giusto?

[#19]  
Dr. Paolo Visci

24% attività
0% attualità
12% socialità
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gent.ma, le perdite da impianto in genere avvengono nel periodo immediatamente vicino alle mestruazione, sono scarse, rosate e durano al massimo due o tre giorni e vengono confuse con la mestruazione in arrivo. A due settimane dall'eventuale concepimento, anche l'esame ecografico, preferibilmente eseguito per via transvaginale, potrebbe essere non risolutivo, potrebbero però essere osservati dei segni indiretti di gravidanza come la presenza di un corpo luteo, piccola formazione cistica a carico di un ovaio.
Saluti cordiali
Dr. Paolo Visci

[#20] dopo  
Utente
Ho un ritardo del ciclo di 3 giorni. Ho fatto test ma e' negativo. Sono molto gonfia ma nn arrivano. Cosa puo' essere? E' possibile che le perdite che ho avutouna settimana fosse ciclo e adesso mi ha sballato tutto? Ma l'ovulazione puo' cambiare? Devo rifare il testfra un po'? Mi haconsigliato il medico di fare test gravidanza

[#21] dopo  
Utente
Oramai e' passata piu di una settimana ma il ciclo nn e' venuto. Gonfiore passato. Il medico mi dice di rifare il test ma a questo punto nn e' mrglio fare esami del sangue? Secondo lei e da quello che le ho scrittpo escludendo una gravidanza cosa puo' avere causato l'arresto del ciclo? Un tumore? La lesione che ho che magarie' grave? Il medico mi ha detto solo di rifare il test per il momento.

[#22] dopo  
Utente
Buongiorno,

ho ricevuto esiti pap test e hpv. Hpv negativo e pap test negativo per lesioni, si è evidenziata però una metaplasia matura e una infiammazione.
Ho capito che la metaplasia è una alterazione cellulare potrebbe spiegarmi meglio?

Il ginecologo mi ha prescritto di fare una vaporizzazione. Cos'è? che tipo di rischi comporta? è molto differente dalla dtc? è giusta per curare una metaplasia?

ero rimasta che dovevo fare una dtc ma poi il ginecologo mi ha detto che è meglio la vaporizzazione, mi ha spiegato ma nn ho capito in cosa consiste.

[#23] dopo  
Utente
Buongiorno,

a distanza di un anno continuo a sofrire di vaginiti.

l'ulktimo tampone segnava la presenza di streptococco agaliactiae, la ginecologa mi ha consigliato mecloderm per un asettimana e poi finito lactonorm.

da tre mesi sto prendento immunogin e colpofix e finderm forte su consiglio del ginecologo ma le vaginiti rimangono. sto prendendo anche fermenti lattici per l'intestino regolarmente.

vi colevo chiedere se devo fare la cura che mi ha dato la ginecologa perchè leggo che le cure con antibiotici finiscono solo per peggiorare la situazione.

al momento ho deciso di trattare l'ectropion ma fino a che non guarisco dalla vaginite nn posso procedere.

il problema è che una settimana dopo la cura mi passa ma se ho rapporti sessuali mi ritorna tutto come prima.

oramai è da 10 anni che vado avanti cois, ho cambiato tanti ginecologi ma nessuno mi risolve la situazione.

purtroppo ultimanente soffro anche di cistiti dopo i rapporti sessuali.

questa situazione mi crea grossi disagi sia dal punto di vista lavorativo che personale.

qualcuno sa indicarmi come procedere?