Utente 127XXX
Buon giorno. Un test per escludere la positività per la Sifilide, può avere valore significativamente predittivo, anche se naturalmente non definitivo, a 22 giorni da un rapporto orale passivo non protetto. Riferendosi al singolo rapporto e non per verificare eventuali contagi precedenti è' opportuno effettuarlo (per recuperare un pò di tranquillità) o prima della fine del periodo finestra (se non erro 90 giorni) è proprio inutile farlo. Ripeto riferito al singolo episodio. I test di II livello (immunoblotting ricerca IGM)si positivizzano prima del test RPR/TPHA? Se si possono essere eseguiti anche come test di screening? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No, in modo assoluto; è un tempo non sufficiente.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it