Utente 376XXX
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 25 anni. Da circa un mese ho un problema al pene. Tutto è iniziato con una piccola crosticina che ho notato alla base del pene che mi dava un pò fastidio quando la toccavo. Dopo qualche giorno di fastidio però la crosticina è sparita da sola, senza troppi broblemi. Pensavo che il problema fosse passato però qualche giorno dopo ho iniziato a notare che la pelle esterna del pene era particolarmente secca e ruvida al tatto in alcune zone, soprattutto nei punti in cui la pelle si piega naturalmente. Da allora, nonostante lavassi quotidianamente la zona, la situazione sembra non migliorare anzi, la zona di secchezza sembra espandersi e creare delle piccole crosticine bianche che mi provocano una sensazione di fastidio. Ho provato ad applicare della crema per le escoriazioni ma mi da giovamento soltanto temporaneo.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Pur non potendo far diagnosi mediante la descrizione che fa di questa condizione, direi che sia importante effettuare una visita specialistica venereologica al fine di escludere talune condizioni patologiche dell'area genitale, che prendono nome di Lichen scleroatrofico. Il tutto senza escludere ulteriori condizioni anche fisiologiche e parafisiologiche

Per ulteriori informazioni può leggere nel sito www.lichenscleroatrofico.it
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it