Utente 440XXX
buongiorno egregi dottori,
per adesso nella mia famiglia è una "tragedia"! a zig zag stiamo male sia io che mio marito!
questa volta sono a richiedervi il consulto appunto per mio marito.
Venerdì sera abbiamo avuto un rapporto sessuale, senza preservativo, io sono al 6° mese di gravidanza, dopo di ciò ha accusato del prurito lieve e anche io, così ci siamo lavati come d'abitudine con la saugella attiva (io) e la saugella uomo (lui).
all'indomani io stavo bene, ma il suo prurito ha cominciato ad acuirsi. Sabato sera era diventato insopportabile, fino a quando domenica mattina è diventato acuto.
Si è lavato sempre con la saugella e poi ha passato il pevaryl (non la crema, ma una specie di latte) il prurito però non è passato subito.
Dietro mio consiglio (decisamente sbagliato) ha passato del gel all'aloe perchè a volte io lo uso per prurito esterno, ma addirittura il glande è gonfiato, i puntini bianchi che erano comparsi sabato mattina sono diventati tantissimi e vicino la corona si sono ammassati fino a diventare una patina.
Il dolore era insopportabile e siamo andati al p.s. dove hanno applicato una crema a base di econazolo. Abbiamo fatto la visita dermatologica presso il policlinico di Palermo e il dottore ha sospettato una candidosi e l'ha rinviato nei prossimi giorni a fare un esame micologico per confermare la sua tesi e dare così l'antibiotico preciso. Gli ha detto di non applicare nulla e lavarsi solo con sapone neutro. Ieri mio marito ha comunque applicato il pevaryl perchè non sappiamo, per ragioni lavorative, quando potrà fare l'esame e quindi anzichè di fare continuare l'infezione abbiamo preferito "curare".

Aggiungo che abbiamo usato il pevaryl perchè circa due settimane fa mio marito ha avuto sempre dei puntini bianchi e dietro consiglio con la mia ginecologa (avevo prurito anche io) a me era stato consigliato un ovulo di sertagyn (che non ho voluto mettere) e a lui era stato prescritto il pevaryl appunto, più il diflucan 2 pastiglie da assumere a qualche giorno di distanza. sembrava guarito, ma dopo il rapporto tutto è ricominciato..!

Scusate la prolissità, volevo sapere a questo punto se veramente potrebbe essere candidosi e se il pevaryl va bene in attesa di fare gli esami per evitare che l'infezione si propaghi.
Mercoledì io farò il tampone vaginale.

Resto in attesa, grazie in anticipo per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

da una balanopostite candidosica, ad un primo episodio di Herpes genitalis a molto altro, tutto è possibile: solo la visita VENEREOLOGICA (con l'esperto di cute e mucose genitali) potrà chiarire questo quadro, non altrimenti evincibile.

effettuate quinid la visita come consigliato.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it