Utente 383XXX
Buonasera!
Spiego velocemente il mio problema, circa una settimana fa ho notato sul fianco, all'altezza delle costole, quello che mi sembra essere un fungo! È una sorta di cerchio dai bordi arrossati e irregolari, mentre al centro la pelle è di colore più chiaro. Al tatto la zona risulta ruvida e in rilievo, è più sensibile rispetto alle zone normali e ogni tanto avverto del prurito! A causa di impegni lavorativi non ho la possibilità di recarmi nell'immediato a chiedere un consulto diretto, cosa che voglio fare appena possibile! Non ho mai sofferto di micosi di nessun tipo e non saprei proprio cosa potrebbe essere!
Grazie in anticipo per la risposta!

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz dalla sua descrizione si evidenzia certamente una compatibilità con la diagnosi di micosi (tinea corporis), cioè un fungo.
Ma ovviamente in via del tutto orientativa , non avendola realmente visitata.
Per la certezza e per le relative terapie dovrà rivolgersi naturalmente al dermatologo , o per lo meno al suo medico di base.
cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 383XXX

Buongiorno dottore,
Le scrivo in seguito ad ulteriori sviluppi. Dopo essermi rivolta a un dermatologo, è stata esclusa l'infezione fungina e mi è stato detto che poteva trattarsi di una reazione allergica o lupus, mi è stato prescritto un farmaco cortisonico e delle analisi del sangue, che sono risultate perfettamente nella norma. Non ho assunto il farmaco sotto consiglio del mio medico e la situazione si è stabilizzata, la macchia ha smesso di prudere e si è leggermente schiarita, passando dal colore rosso vivo a uno più tenue, ma non è scomparsa. Purtroppo mercoledì mi sono ritrovata il corpo ricoperto di piccole chiazze rosse e fortemente pruriginose. L'unica zona non interessata per ora sono le gambe e il viso. Ho preso nuovamente appuntamento dal dermatologo ma purtroppo devo attendere fino alla settimana prossima per avere un consulto diretto. Le scrivo in quanto sono preoccupata, nessuna delle persone con cui sto a contatto quotidianamente è stata contagiata. Cosa potrebbe essere? Mi è stato detto che potrebbe trattarsi di pitiriasi rosea. Grazie anticipatamente.

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Anche la diagnosi di Pitiriasi Rosea è compatibile , assumendo quindi che la lesione iniziale simil micotica fosse la chiazza madre.
Le diagnosi di eczema o Lupus sembrano più improbabili , direi.
Cordialtà
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)