Utente 436XXX

Salve,

Circa un mese e mezzo fa sono stata dalla dermatologa per una lievissima acne, brufoletti in forma di arrossamento (no puntine bianche e non sporgenti) apparivano sulla zona destra del viso dal sopracciglio in giù. In più erano presenti i soliti due brufoli sottopelle grandi e dolorosi (dall'aspetto violaceo) sul mento.

Mi è stato prescritto Acnatac. Inizialmente ho applicato la crema solo in alcune zone e ho notato un forte arrossamento e desquamazione, che al tatto faceva male. Quando la situazione ha iniziato a stabilizzarsi ho iniziato ad applicare la crema su tutto il viso, ma non con costanza. Ho applicato per due settimane, poi una di rest e ora è la terza settimana che la applico a giorni alterni.

La pelle sta reagendo malissimo, stanno uscendo tanti piccoli brufoletti piatti (dunque a livello pelle) dove non ne avevo mai avuti, alcuni con puntine bianche, e diversi brufoli infiammati molto grossi. Questo su tutto il viso.

So che uno sfogo iniziale è normale, ma la situazione precedente non era cosi disastrosa.

Devo continuare col farmaco o sarebbe meglio interromperlo?

[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova

28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il gel è un retinoide che viene utilizzato normalmente nelle forme più gravi di acne, visti i possibili effetti collaterali e i costanti effetti locali con arrossamento bruciore impossibilità a volte di usare il farmaco. Normalmente viene consigliata una terapia iniziale a giorni alterni con minime quantità e poi tutte le sere. Attenzione alla foto protezione costante. Detto questo ogni medico ha un approccio differente sull'acne. Nelle forme lievi io preferisco usare altri prodotti. Ovviamente senza una visita non posso dire cosa fare. In ogni caso necessità di una terapia sostitutiva nel caso di sospensione. Cordiali saluti
Dr.ssa Sonia Devillanova