Utente 483XXX
Salve dottore,
da qualche mese a questa parte mi sono resa conto che mi compaiono dei lividi su gambe e braccia ( e in un episodio sulla falange ).
Sono una studentessa e conduco una vita abbastanza sedentaria, sebbene qualche urto giustificato, spesso non mi spiego la causa delle ecchimosi. L'ultimo episodio si presentato una più di una settimana fa e il livido è tutt'oggi vivido. Premetto che qualche giorno prima sono caduta con la bici, quindi suppongo che sia giustificato. Il livido appare gonfio e bianco al centro, contornato da rosso e viola e nella parte piu esterna del livido il colore vira tra il verde e il giallo. Qualche volta ho anche riscontrato delle piccole chiazze rossastre sulle braccia.Vorrei sapere; quando gli episodi di ecchimosi diventano preoccupanti ? Esistono eventuali "campanelli d'allarme" come colore, frequenza, posto in cui è localizzato l'ematoma? Inoltre, quale tipo di esame del sangue potrei fare per escludere ogni tipo di problema ematologico?
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

Anzitutto escluda le cause traumatiche e microtraumatiche

Ciò detto si rechi dal dermatologo per la valutazione della problematica e l'effettuazione di eventuali test della coagulazione e di di alcune proteine sierologiche che variano la composizione con il freddo.

Per il resto si accerti che queste condizioni non insorgano in concomitanza dell'assunzione di FANS (antinfiammatori non steroidei) come aspirina, ibuprofene etc.

Carissimi saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it