Utente 961XXX
6 mesi fa mi hanno asportato un nevo melanoma sulla spalla, 4 liv clarck, 3 mm. Linfonodo negativo. Dopo 3 mesi ho fatto 2 ecografie, addominale, cute e sottocutanea, oltre a una visita dermatologica. Tutto negativo. Quali sono esattamente i controlli che prevedono i casi come i miei? Ci sono esami del sangue, rx, tac, con che frequenza? E' necessario il ricovero in ospedale? Le ecografie possono essere "lette" male? Grazie mille per le risposte, che credo siano interessanti per tanti. Illy.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

una domanda su tutte: chi le ha asportato il Melanoma?

E' lui la persona di riferimento per avere l'indirizzo cui rivolgersi per seguire attentamente il follow up previsto per lei: nessun altro.

Esistono protocolli internazionali che debbono essere seguiti pedissequamente in casi come il suo.

serenità ma assolutamente si riferisca al suo dermatologo senza indugi : è suo dovere ben indirizzarla e chiarirle ogni passo.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 961XXX

Grazie della risposta. Ovviamente il dermatologo mi ha prescritto e indicato cosa fare e lo sto facendo. Avere un altro parere è sempre utile, come sarebbe utile conoscere i "protocoli internazionali" che lei cita. Magari semplificando schematicamente i casi e i follow up.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Spero comprenda, gentile utente, che situazioni di questo genere non si semplificano né schematizzano tantomeno dalla sede telematica e senza conoscere la reale situazione del problema:

la Stadiazione, ovvero la fotografia definita della situazione del momento comprende tutta la serie di analisi e controlli che solo il dermatologo può indicare dopo l'attenta lettura del caso.

per tale ragione il nostro rimando è al suo dermatologo e il miglior consiglio è quello di affidarsi ad esso: le linee guida internazionali sono per il medico specialista e non per i pazienti, i quali a loro volta debbono essere informati esaurientemente ed in forma diretta sulla loro condizione e sulle cose da fare.

cordialità
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it