Utente 506XXX
Buonasera,
Sono una ragazza di 21 anni e da circa un mese riscontro una caduta di capelli maggiore del normale, specialmente al lavaggio.
Avevo appena fatto gli esami del sangue "standard" di controllo (sideremia, colesterolo, vitamina D, elementi del sangue...), dal momento che in quel periodo avevo pressione bassa e mi sentivo svenire, ma tutto è risultato nei range.
Preoccupata, sono stata dal dermatologo una prima volta, mi ha detto che si tratta di lieve telogen effluvium, mi ha prescritto un integratore delle fiale e mi ha fatto fare gli esami ormonali. Parametri tioidei, fsh, lh, progesterone, testosterone, beta estradiolo, androstenedione, DHEAS e cortisolo tutti nella norma, l'unico a essere un po' fuori è il DHEA: 9.8 ng/ml, quando il range sarebbe 1 - 8 ng/ml.
Sono stata dal dernatologo una seconda volta, avendo letto di tutto su internet ero terrorizzata che si trattasse di alopecia androgenetica. Il medico mi ha detto che però considera quel valore solo leggermente mosso, un leggero iperandogenismo, non indice di una caduta patologica di capelli. Non ha cambiato la diagnosi e mi ha detto di continuare con integratore e fiale. Mi ha detto che sto sopravvalutando il problema.
Chiedo aiuto a voi, perché non sono tranquilla. Da un anno e mezzo ho anche notato un po' più di peluria sul viso, potrebbe essere il dhea? Dico inoltre che non ho mai e mai avuto acne o brufoli e ho il ciclo regolare. Sono sempre stata un po' stempiata; perdo capelli un po' ovunque, ma non so se perché ho letto cose sull'alopecia, ora guardo terrorizzata la stempiatura. Sulla stempiatura e sul davanti ho anche dei capellini corti (il dermatologo dice che sono quelli nuovi, ma soprattutto sulle tempie mi sembrano più debolucci e sottili dei capelli normali).
Secondo voi di cosa si tratta? Sono davvero spaventata, ringrazio chi sarà così gentile da rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, ad oggi non ci sono né se ne ma in tricologia dermatologica, ma solo risposte precise: qual è il suo caso e qual è la sua patologia lo può stabilire molto agevolmente il dermatologo con la visita tricologico e se possibile la dermo-scopia del cuoio capelluto. In questo modo la diagnosi arriva con la selettività in rapidità e si può subito intraprendere una per terapia personalizzata che spazia da farmaci topici a sistemici fino a terapia rigenerativa per i capelli. Ovviamente da qui non posso essere specifico e la debbo rimandare alla visita dermatologica per specialista di fiducia, mi faccia sapere.
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Gentile dottor Laino,
Sono stata ieri da un secondo specialista che, effettuata la dermoscopia, ha detto che non ci sono segni di alopecia androgenetica e che si tratta di un telogen effluvium. Mi ha prescritto, senza urgenza, ulteriori analisi del sangue più specifiche per individuare eventuali carenze, più ana, ena, c3 e c4, parametri che mi ha spiegato essere collegati a rare forme di caduta dei capelli ma che è bene controllare.
Ha detto che eviterebbe le fiale e mi ha prescritto due integratori (cistidil e diathinil).
Mi ha detto che i miei capelli ricresceranno, ma che la durata dell'effluvio potrebbe essere 6 mesi, cosa che mi spaventa non poco.
La ringrazio per la sua risposta.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
ciò che le ha detto il mio collega è tutto vero, sebbene non possiamo stabilire con esattezza la durata di un effluvium; giusto approfondire la questione come ha fatto.

saluti ancora
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it