Utente 512XXX
Salve,
Ho 20 anni, peso 60kg e sono alta 1.62 ... da 40 giorni sto assumendo isotretinoina (30mg divisi in 20 pranzo e 10 cena). Non ho mai sofferto di acne, se non qualche brufoletto nei periodi pre- mestruali. 3 mesi fa sono andata dal dermatologo per dei brufoletti localizzati che uscivano fuori di continuo... mi ha detto che era una infezione localizzata. Oltre a detergente, crema idratante e lozione da applicare solo sulla zona interessata, un mese di antibiotico. Dopo questa cura L’infezione a quel posto sembrava sparita ma la mia pelle risultava ancora impura (sempre avuto una pelle grassa zona T) al che mi ha prescritto questa isotretinoina. Da quando la assumo mi sono usciti fuori molti più brufoli di quelli che avevo e i vari dottori in farmacia mi hanno detto che non vedevano la necessità di questo farmaco... poiché non ho cisti non ho bozzi ne cicatrici... mi chiedo in quale caso è necessaria questa cura? inoltre dopo la seconda visita non sono soddisfatta della prestazione del mio medico. Mi sorge quindi il dubbio... devo continuare o fermarmi ed utilizzare una buona linea skincare farmaceutica e a base naturale.?

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
i " dottori in farmacia" non sono medici ma farmacisti ,e non hanno alcun titolo di sindacare sulle patologie (mediche) e sulle indicazioni terapeutiche,come invece pare abbiano fatto in tal maniera.
Il suo specialista dermatologo ha verosimilmente deciso che la sua forma acneica era indicata per quella terapia (specifica per forme gravi ,nodulo cistica ,che sono la indicazione primaria ,ma certamente attiva anche su altro) e quindi ha impostato tale terapia con un dosaggio congruo di 0,5 pro kg pro die. Forse non è stata avvertita ,ma c'è sicuramente sul bugiardino, che i primi 2 mesi è frequente un temporaneo peggioramento del quadro clinico ,che va poi migliorando decisamente in seguito.
Il mio consiglio quindi è di seguire il suo medico specialista.Eventualmente fare a lui le domande che ha posto qui.
cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)