Utente 106XXX
Gentil.mi dottori,è la prima volta che vi scrivo,dopo aver consultato più volte il Vs. sito.Mi scuso già da adesso perche la mia situazione è piuttosto lunga e problemtica, vi riassumo ciò che è stato: agosto 2008, dopo esser stata al mare ho fastidi vaginali (che io ho sempre definiti pizzichi, piu che bruciore e prurito, nessuna perdita)in ospedale(Ginecologia) mi dicono vulvo-vaginite (Visita visiva) terapia ab300 candelette e ifenec schiuma esterna, seguirà una colposcopia con esito negativo.Tempo 1 sett. durante un viaggo in treno con un caldo infernale ritorna tutto il medico mi dice di rifare la stessa terapia.Risultato nulla.Successivamente mii reco da una Ginecoloca che ad occhio pensa che abbia l' Herpes Genitalis, e mi prescrive aciclovir 2 ogni 12 ore,Betadine lavande disinfettante per 6 gg, tampone vaginale tutto negativo,risultato zero.Ritorno da lei e mi dice che devo applicare vea lipogel, ma dopo 2 sett. ancora nulla. Cambio ancora una volta ginecologo effettua visita totale(ecografia,colposcopia,Visita manuale,pap test, anche quell'ecografia per vedere l' utero le ovaie ect...scusatemi non so come si chiama)da tutto ciò si evince che utero,ovaie,vescica tutto bene,l' unica cosa ho i pori della mucosa vaginale infiammati,(questi erano i puntitni che la prima ginecologa aveva preso per herpes) e nota nel tampone la presenza di qualche leucocita che a detta sua sua vuol dire scarsa flora batterica.Esito pap test ASCUS terapia ovuli finderm forte per 4 mesi 2 volte a sett(Lunedi e giovedi)+lavanda interna normovagin per 4 mesi 1 volta a sett(Lunedi)+Dicofloor elle 2 volte al giorno.Dopo 4 mesi torno ripeto tutto questa volta pap test nella norma tampone del tutto negativo e colposcopia negativa...ma i miei fastidi non vanno via, cosi il gine mi dice che ho una iper-reattività della mucosa e uso saginil e alfa-repagin...tempo 1 sett. ma miglioro poco...noto che i fastidi sono piu forti 2-3 gg prima del ciclo e per 1 sett. dopo il ciclo, anche perche il saginil mi brucia un po.Mi reco da un dermatologo-venerologo, con tutti gli esami e spiego tutto, mi fa fermare con le creme date dal ginecologo e mi prescrive pasta zinka cosmetici magistrali la sera e dermolicthena la mattina, in più prendo i bassado per un po di acne cistica sullo sterno,1 volta al giorno.Tutto bene,per 10 gg ,al decimo giorno la notte mi sveglio con dei forti dolori addominali(aria nella Pancia)e ricominciano i fastidi, anche piu forti,chiamo il Venerologo e mi stoppa di colpo i bassado, e dice di continuare la cura con le creme, questo oggi.Preciso che prendo Dicofloor elle da ottobre e in piu ho integrato con Yovis fermenti.Mi scuso per la lunghezza ma è veramente un' odissea.Tamponi nagativi, secondo pap test negativo (Il primo era ASCUS),colposcopia negativa...ke dovrò mai fare per guarire...vi prego un consiglio, un aiuto, nn so proprio piu appigliarmi per guarire..Vi ringrazio del tempo dedicatomi..sentitamente Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

purtroppo un percorso molto confuso ha accompagnato questo suo stato di permanente malessere genitale:

il miglior consiglio in questa sede è quello di cercare il suo Venereologo (che è l'esperto di patologie della cute e delle mucose genitali) di fiducia e resettare tutta la situazione - ben sapendo che questo problema potrebbe essere appannaggio di diverse e dissimili situazioni, non tutte per forza infettive.

Cari saluti e torni pure ad aggiornarci.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Gnt.le Dott.Laino ho contattato il mio dermatologo-Venerologo, mi ha stoppato il bassado, e mi ha detto ke il mio problema sicuramente non è di origine infettiva, dato tutti gli esami che ho fatto tutti negativi.C'è da dire una cosa, nel periodo in cui è iniziato tutto, vivevo un periodo orrendo,mentalmente e fisicamente visto anche i chili che avevo messo(ora sono a dieta sotto continuo controllo medico presso la nutrizione clinica di Avellino).Il mio Dottore ha detto di continuare la terapia con le creme che mi ha prescritto Zinka Cosmetici Magistrali (lenitiva e protettiva, crea una piccola pellicola che protegge la mucosa vaginale ,questa la applico la sera,l' altra creme è dermolichtene crema antiarrossamento,lenitiva e idratante la mattina).In ogni caso ho capito che il mio probleme deriva da una situazione di instabilità di ph e flora batterica (intestinale e vaginale)che non riescono a riequilibrarsi del tutto.Lunedi mi recherò dal Venerologo per poter far vedere la situazione della mucosa quando i sintomi peggiorano.la ringrazio sentitamente per il tempo dedicato.....vi farò sapere...buona giornata

[#3] dopo  
Utente 106XXX

mi scusi se mi prolungo,volevo anche precisare che ricevuto le analisi del sangue a inizio marzo, in quanto sono donatrice, ed è tutto perfettamente nella norma.La ringrazio saluti

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

a prescindere dai prodotti e dai nomi commericali che non possono mai essere commentati da questa sede (per varie ed ovvie ragioni) fa bene a seguire l'iter Venereologico per scoprire la causa (esiste sempre) di questo suo problema e curarlo con selettività: di certo ciò che cita come "terapia" non è per ora, nulla di definitivo e terapeutico in senso stretto.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#5] dopo  
Utente 106XXX

mi scuso per i nomi fatti dei medicinali e la prima volta che chiedo un consulto...Lei dice che la terapia che ho nominato non è alla fine nulla di definito e stretto.Una causa c'è sempre..allora perchè non riesco a trovarla...ripeto 3 tamponi negativi, 3 colposcopie negative, 2 pap test, il primo con esito ascus curato, infatti il secondo era perfetto negetivo per qualsiasi virus o altro...Può dipendere la mia situazione da uno squilibrio intestinale che si ripercuote sulla mucosa vaginale..possono gli antibiotici bassado avermi creato una nuova problematica, visto che ero reduce da poco dalla situazione vaginale??Se lei ha qualche esame da consigliarmi che io non abbia fatto la prego di suggerirmelo....La ringrazio...lunedi andrò di nuovo dal venerologo per una visita in modo da poter esaminare la mucosa anche quando i sintomi sono più forti...Grazie ancora...a presto

[#6] dopo  
Utente 106XXX

Mi scusi ancora, per la iper-reattività della mucosa genitale il ginecologo non il Venerologo mi aveva dato Saginil gel e alfa-repagin....il problema è che queste due creme soprattutto il saginil) mi davano comunque bruciore, ecco perchè il venerologo ha deciso di darmi la altre due menzionate nella risposta precendente, prive di come dire medicinali invasivi penso,non ricordo esattamenete le sue parole e a dire la verità grazie a queste creme stavo proprio meglio...grazie ancora per la sua pazienza a lunedi...grazie

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

sappia che non solo le infezioni possono accompagnare quadri simili, ma molte altre situazioni infiammatorie di varia natura (non infettiva)

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#8] dopo  
Utente 106XXX

Gent.mo dottore, come le ho già detto il bassado mi ha portato un forte bruciore..ad oggi si è calmato ma la mucosa ha l' aspetto di una pelle scottata, disidratata...in ogni caso domani mi recherò dal venerologo e effettuerò nuovo tampone vaginale e pap test prenotandoli all' usl (non vado dal mio ginecologo devo fare solo esami giusto per una mia cautela personale)...in ogni caso chiedero al venerologo di prescrivermi esami al di di quelli già menzionati se ce ne sono (urine, intestinali, ormonali...non so)...Le mie norme igieniche sono ormai perfette, non uso detergenti aggressivi..poi sul bugiardino del bassado ho letto che puo portare sviluppo di candida anche intestinale nn vorrei che fosse ciò che mi ha fatto scaturire questa nuova infiammazione..tra l' altro io non ho mai avuto perdite tipo candida o da vaginite e tantomeno prurito forte...cmq la informerò martedi ...la ringrazio

[#9] dopo  
Utente 106XXX

Spett.le Dottore
Vi informo che ho contattato il mio venerologo, in seguito al bruciore veginale che mi è stato causato dal bassado...come le disse il mio venerologo mi disse di stoppare subito gli antibiotici e continuare con le creme che le ho già menzionato...in effetti il bruciore è passato in due giorni....ricontattandolo oggi per un' eventuale visita mi ha detto che essendo il bruciore passato di continuare con le creme (Zinka magistrali e dermolichthena) non ritenendo di dovermi sottoporre a visita immediata, essendo anche lui concorde con l' opinione espressa in precedenza dal mio ginecologo che il mio problema non è sicuramente di origine infettivo o virale o quant' altro che possa creare problemi gravi...se poi la situazione non migliora mi vedra' la settimana prossima....ma non so che dire so solo che alla fine io non ho mai avuto una specificazione della causa che mi ha creato inizialmente (come le ho descritto nella prima e-mail)questi problemi....in ogni caso ho deciso che in settimana prossima effettuero per mia precauzione personale e anche tranquillità dei nuovi esami (PAP TEST e TAMPONE VAGINALE) presso la usl facendomeli prescrivere dal mio medico curante che conosce bene la mia situazione....settimana prossima poichè proprio stasera c'è stato l' arrivo delle mestruazioni (regolari) qundi non posso fare nulla per questa settimana...speriamo bene....a presto Cordiali Saluti

[#10] dopo  
Utente 106XXX

gentilissimo dottore le riscrivo per informarla che ho contattato anche il mio ginecologo al quale ho descritto la situazione creatami dal bassado, anche a suo parere (oltre quello del dermatologo)non devo fare altro che reintegrare la mia flora vaginale che è stata distrutta dal bassado ... continuando a usare le creme che già le ho indicato (quelle date dal dermatologo)...ci tengo anche a precisare che il ginecologo mi ha detto chiaramente che avendo una flora batterica debole devo evitare l' uso di antibiotici tipo bassado in quanto se non erro contengono tetracicline o qualcosa di simile...cosa succedera mai). in ogni caso appena la settimana prossima mi recherò a fare un tampone e un nuovo pap test (entrambi i medici hanno ritenuto di non fare nulla in quanto certi che io non abbia nessun agente infettivo)..ma io li faro' lo stesso per una mia tranquillità personale. La informero' cordiali saluti.

[#11] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore ho consultato il venerologo e mi ha detto solo di continuare con le creme prescritte essendo che il bruciore stoppando il bassado è scomparso.Ho consultato anche il ginecologo che mi ha detto di continuare con le Dicofllor Elle per la flora batterica vaginale.Vorrei un consiglio meglio integrare i fermenti per la flora vaginale con i Dicofloor Elle (2 al giorno lontano dai pasti) o con lo Yovis (1 bustina al mattino)sono indecisa perchè i medici hanno pareri opposti.Secondo se esiste qualcosa ancor piu veloce per il ripristino della flora se puo consigliarmi e se posso eventualmente usare entrambi oppure aumentare le dosi rispetto a quelle che ho scritto. Grazie Cordiali Saluti.

[#12] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottor laino finalmente sono arrivata alla risposta che tanto cercavo ma purtroppo non è sicuramente buona...se ricorda le scrissi di essere stata da 3 ginecologi e 1 venerologo,lo scorso venerdi ho effettuato una nuova visita da un altra ginecologa e con la colposcopia mi ha detto che ho dei condilomi (3) euna micro ma molto micro papillomatosi aooena all' ingresso vaginale,ma fortunatamente almeno questo il mio collo dell' utero è perfetto.ora mi chiedo è mai possibile che altri 4 medici non si siano accorti di ciò nonostante io indicassi il punto dove avevop fastidi ed è proprio li dove sono i condilomi???A parte cio volevo chiederle è mai possibile che la persona con cui sono stata per tre anni non abbia mai avuto nulla ??? cioè è asintomatico???perchè se no non so proprio come spiegarmi la cosa...oppure puo essere che la continua infezione da candida che ho (anch' essa non diagnosticata da nessuno tra l' altro e riscontrata solo da questa ultima dottoressa)possa avrmi debilitata cosi tanto da portarmi a tale situazione...perchè nel periodo che ho avuto i fastidi iniziali ero veramente mi creda esaurita, ingrassatissima,e ansiosa.La mia ginecologa cmq mi ha detto che devo stare tranquilla perchè non ho problemi al collo dell' utero e che sicuramente sarebbe regredita da sola ma proprio per una maggior protezione anche dalle recidive mi ha prescritto aldara crema con una cura di tre mesi applicando la creme 1 giorno si e 2 no e in quei giorni pasta milsano 50% ossido di zinco per lenire l' arrossamento che puo provocare la crema..Mi scusi se mi sono dilungata ma dopo un anno di referti errati sono veramente sconvolta e delusa sia dai referti errati che dalla persona che stava con me anche se lui dice di non avere nulla , ma se è cosi si vede che puo essere portatore sano.A tal proposito volevo chiederle i portatori sani infettano le altre persone???Evidentemente visto che io non ho mai avuti problemi di tipo ginecologico-venereologico prima di questa relazione è l' unica cosa che possa pensare a meno che beh non mi abbia tradita...cmq l'ultima cosa che voglio aggiungere è che è stata veramente una relazione che mi ha piu distrutto a livello mentale e devo dire che sul mio stato fisico si sono riscontrati tutti gli effetti da stress (dolori addominali,mal di testa continui,stanchezza, ect)..oggi finalmente tutto ciò non c'è piu mi sento un leone ho solo un po d' ansia per questa cosa, ma la ginecologa mi ha detto che è facilmente risolvibile...Mi scuso se mi sono dilungata e le porgo Cordiali Saluti.

[#13] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore Laino,mi permetto di riscriverle dopo tempo essendo dopo numerose peripezie venuta a conoscenza del mio problema.Il fatto è ke da un mese e mezzo circa mi è stata diagnosticata Condilomatosi vaginale forchetta,micro alle piccole labbra e appena all' ingresso vaginale (non in profondità) sempre micro.Dopo un mese di cura con aldara crema 1 giorno si e due no (applicando in questi giorni milsana crema all' pasta all' ossido di zinco per lenire la mucosa dall' arrossamento)al secondo controllo risulta: regressione totale zona forchetta e piccole labbra quindi esternamente sono pulita,2 condilomi al lato dx dell' ingresso vaginale e una piccolissima zona al lato sx micro.Preciso che ho fatto anche un mese fa il DNA HPV TEST (POSITIVO) mentre L'ONCOLOGIA ERA TUTTA NEGATIVA SUI TIPI 16,18,31,33,45 QUELLI PIU A RISCHIO.Detto cio, la mia ginecologa mi ha fatto proseguire la cura con aldara in quanto essendo la mia situazione non interna al collo dell' utero l' assorbimento della crema stessa mi farà debellare anche i micro condilomi rimanenti.Volevo chiederle cosa ne pensa al riguardo oppure è bene usare la crioforesi se non erro il termine o il laser per questi micro condilomi.In piu ho fatto il vaccino Gardasil,almeno la prima dose a inizio giugno.In ultimo volevo chiederle un parere riguardo al medicinale Flukimex 200mg che purtroppo mi ha causato non pochi problemi,nel senso che ho avuto una reazione di intolleranza o allergia penso da sovradosaggio alla seconda compressa,presa a distanza di 2 giorni dalla prima,restringimento della gola, gonfiore al palato,rossore intorno al collo e prurito,tutto cio accompagnato da una lesione delle fibre della lingua praticamente ho le fibre da fuori e un ingigantimento delle papille che sono praticamente fuoriuscite.Mi hanno detto che è una fibromatosi dovuta alla reazione al flukimex 200me in quanto è un dosaggio troppo forte, e che quindi mi ha alterato la flora batterica della bocca e ucciso i funghi anche queli che normalmente ci devono essere favorendo una fuoriuscita di batteri saprofiti.Ora il problema è che dopo un mese sto melio, ma le papille sulla mia lingua o queste escrescenze di mucosa per meglio dire non sono tutte rientrate e mi danno fastidio.Premetto che sono stata da 2 infettivologi,che l' unica cosa che mi hanno detto è che devo stare lontana dalle medicine, sopratutto dal fluconazolo,e sono stata anche dal mio dentista- impiantologo che ha dato la stessa diagnosi.Al di fuori di ciò, ho già fissato un appuntamento con un dermatologo ,perchè la mia paura piu grande è che sia hpv, anche se a detto di tutti i precedenti la struttura dell' hpv non è quella delle mie lesioni ed escrescenze, anzi le dico di piu se le tocco si alzano come se fossero pezzetti della lingua come se ci si fosse tagliati e non rimarginati (almeno una parte).Ora cosa posso fare per eliminarli, il laser???L' unica cosa che mi è stata detta è di fare sciaqui di bicarbonato di sodio oppure calendula, vitamine e fermenti e che molto probabilmente ci vogliono 2-3 mesi per guarire del tutto.Io non penso che ci siano anche lesione da HPV ma meglio controllare continuamente, anche se mi è stato detto che nel cavo orale è difficile che si insedi, le mie analisi del sangue sono perfette le ho fatte a marzo nessun valore emocromo fuori dalla norma,nessuna malattia da trasmissione tutto negativo (hiv,epatite b, epatite c, sifilide).Mi scusi se sono stata confusionaria,ma troppe cose tutte insieme.....ho cercato di inserire un pò tutte le informazioni e le chiedo al di fuori dei condilomi vaginali, è mai possibile che un medicinale mi possa aver fatto scaturire tutto ciò in bocca?Le preciso inoltre che il mio labbro superiore s è riempieto di ghiandolette (dovrebbero essere grani di ..mi scusi nn mi viene il termine esatto) fortunatamente a labbra chiuse nn si notano..ma vedrò di farli eliminare anche questi.La ringrazio, e le chiedo cortesemente di esprimere un parere sulla mia situazioni.Cordiali Saluti.

[#14] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
la condilomatosi gentiale nelle donne è curata con successo, mediante l'utilizzo di diverse terapie scelte liberamente dallo specialsita Venereologo.

Per la mia esperienza posso affermare che la Laserterapia ablativa con modalità ultrapulsate, associate ad immunostimolanti topici e se necessario (dopo valutazione dello stato immunologico sierico) anche sistemici.

I controlli periodici debbono essere osservati nelle fasi iniziali conmolta serietà.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#15] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore la ringrazio per la risposta.A tal fine vorrei chiederle un ultima cosa, secondo lei per la piccola zona micro e per i 2 condilomi (visto che dopo un mese di terapia esternamente risulto pulita)che ho internamente nella zona dell' ingresso vaginale,l' aldara anche lì darà la sua efficacia?In più la posologia che fino ad ora la mia ginecologa mi ha prescritto per l' applicazione della crema è un giorno si e due no applicando in quei giorni milsana pasta al 50% all' ossido di zinco per lenire la cute (in più non ho applicato l'aldara nei giorni del periodo mestruale per due volte).Secondo la mia ginecologa fa effetto anche internamente essendo un immunostimolatore in quanto viene assorbitadalla mucosa,e mi ha detto che dovrei usarla per un altro mese minimo secondo la posologia che le ho descritto facendo poi controlli per controllare eventuali recidive.Nel caso non fosse così posso rivolgermi ad una struttura ospedaliera per eliminare gli ultimi?Grazie Cordiali saluti.

[#16] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Attenda gli esiti e valuti con anche con il venereologo questa situazione ben sapendo che potrà rivolgersi in ogni ambito pubblico o privato.


cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#17] dopo  
Utente 106XXX

Gentile Dottor Laino, le richiedo ancora una volta un consiglio.Nei consulti da me richiesti in precedenza, come ha potuto osservare si parla anche di hpv orale.Le spiego i miei dubbi,a fine aprile inizio maggo ho assunto Flukimex 200mg che purtroppo mi ha causato un' allergia ( chi la chiama allergia chi sovradosaggio chi intolleranza)i sintomi da me avuti sono restringimento alla gola per 4-5 secondi, palato gonfio,un livido al lato del naso e la lingua rovinata..nel senso che ho avuto una rigonfiamento totale delle papille sia quelle filiformi sia quelle normali.Sono stata da 2 infettivologi,e dal mio dentista odontoiatra-chirurgo tutti hanno convenuto che non si tratta di HPV effettuando la visita e non esami specifici.Il mio dentista, che rispetto molto come medico, ha detto che è stato causato dal medicinale che avendo distrutto totalmente i funghi presenti nel nostro cavo orale ha favorito la crescita dei batteri con conseguente sviluppo delle papille che si sono ingrossate non solo quelle normali, ma come posso spiegarle sembrava che avessi la lingua con tantissimi filamenti ma tanti praticamente tutta la zona da dietro a metà lingua piena e un po davanti.Mi è stato detto di ipercheratosi della papille filiformi cioè di una loro iper reattività da un suo collega di medicitalia.Comunque il problema adesso è un altro, cioè a distanza di 2 mesi la situazione è migliorata sicuramente, ma alcune di queste papille nn sono tornata al loro posto sono rimaste fuori e non solo si sono anche indurite (atrofizzate??) e dietro la zona delle papille a V e intorno ad esse questi filamenti si sono ridotti ma sono ancora presenti..(è come se la lingua mi fosse scoppiata creando tanti rialzi).Ora io ho praticamente stressato il mio dentista,nel senso che voglio sapere se questa che loro chiamano papillomatosi è una papillomatosi intesa come crescita allungamento papillare o è da HPV, anche se lui continua a dirmi che devo stare tranquilla in quanto è un allungamento delle papille.In merito a ciò volevo chiederLe ma l'hpv orale si presenta come la condilomatosi;di papillomi o condilomi ne escono 1-2 lesioni sulla lingua o è come nel mio caso invasa la lingua perhè mi hanno detto che se fosse me ne usciva 1 - 2 e non la lingua improvvisamente invasa da questi filini (nn so come chiamerli).Inoltre queste papille che si sono cosi indurite, torneranno mai al loro posto??Il mi dentista ha detto che male che vada me le puo' eliminare con l' elettrobisturi,ma che devo aspettare ancora perche il mio sistema immunitario puo comunque avere reazione ad un eventuale antibiotico che dovro prendere dopo l' asportazione.Io nn riesco a stare tranquilla perchè quando vado a vedere le foto su internet di hpv orale e vedo quei pallini bianchi sembrano uguali alle mie papille che a dir il vero sono anche molto cicratrizzate dai continui sciacqui di bicarbonato di sodio che mi secca abbastanza la lingua.Mi puo delucidare se sono io che mi faccio troppi problemi (nonostante le continue rassicurazioni) o veramente è solo una papillomatosi (crescita papillare) che prima o poi torneta' a posto visto che i sintomi da me avuti con l' assunzione del medicinale non sono stati per niente leggeri e di poca importanza dato che tutti mi dicono che mi è andata bene che la gola mi si è allargata dopo il restringimeto, gola che tra l' altro dopo il trauma mi è rimasta gonfia per 1 settimana.La ringrazio sentitamente del tempo che mi dedicherà, e mi scusi ma se legge tutte le peripezie che ho avuto in un anno capirà il perchè sono sempre così preoccupata che sia qualcosa di grave.Cordiali Saluti.

[#18] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La diangosi è la prima cosa: senza quella direi che è impossibile parlare di terapie specifiche; un conto è che siano coondilomi un conto è che siano papille fisioloigiche.

Faccia questa visita dermatologica per la sua tranquillità

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#19] dopo  
Utente 106XXX

Mi hanno parlato di un' esame che si fa con uno striscio orale, o lei mi puo consigliare un esame specifico e dove eseguirlo??Cmq io so che i condilomi sono tipo delle escrescenze a peduncoli,e poi mi dicono che è difficile in bocca avere questo tipo di lesioni, dovrei essere malata grave avere HIV questo è ciò che dicono i medici che ho consultato,ma le mie analisi del sangue sono perfette...non ho un valore fuori norma.Dove posso rivolgermi per gli esami in ospedale??La visita dermatologica senza esami specifici per l' hpv orale potrebbe bastare, e nel caso fosse cosi che terapia potrei fare il laser, e comunque sarei infettiva per le persone che mi circondano??Possibile che due infettivologi, un odontostomatologo nn si accorgano di ciò??La ringrazio Cordiali Saluti.

[#20] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore sono felice di comunicarle che il mio problema alla lingua non è dovuto all' hpv ma a questa reazione che mi ha portato il flukimex in quanto ha creato tutti gli scompensi che le ho precedentemente descritto..sono stata dal medico che mi ha detto tra l' altro che sto molto meglio rispetto a 2 mesi fa e che quei puntini bianchi che io vedo intorno alle papille a V sono bianchi solo e a causa delle placca batterica in eccesso che si è creata sempre a causa di questo disequilibrio della flora batterica, in quanto essendo il flukimex un antimicotico mi ha distrutto tutti i funghi normalmente presenti nel cavo orale favorando una salita dei batteri.Mi ha detto di continuare con fermenti, vitamine B, e calendula e non più bicarbonato di sodio, poichè in quanto elemento basico mi sta seccando la mucosa perciò le papille si sono indurite superficialmente...nel caso poi non dovessero migliorare l' asportazione di queste 2-3 papille e più che rinviata in quanto il mio corpo deve disintossicarsi da tutti i medicinali e fino ad allora non mi effettuerà interventi al fine di evitare sommistrazioni di farmaci nel caso di infiammazioni.La ringrazio per il tempo che mi ha messo a disposizione e la sua gentilezza le porgo Cordiali Saluti.

[#21] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Beh, siamo contenti della strada positiva che ha intrapreso il suo percorso. Lieti di averla accompagnata nei nostri limiti.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#22] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore Laino, vorrei porLe una domanda in merito all' altro mio problema (per la lingua abbiamo risolto)quello della condilomatosi vaginale.Come le dissi precedentemente la diagnosi della 2 colposcopia effettuata fu ottima in quanto i condilomi esterni alla forchetta vaginale erano spariti utilizzando l' aldara crema.Sto continuando la cura perche il medico mi disse che ne erano rimati due al lato destro dell' ingresso vaginale (che nn ho ben capito se intende appena all' ingresso o comunque intorno alla cervice) e al lato sinistro 2-3 micro? La teoria della mia ginecologa è che essendo comunque un immunologico viene comunque assorbita e fa effetto anche internamente visto che io in un mese di cura ho avuto ottimi risultati.Ovviamente ho richiesto parere medico anche al dermatologo che mi ha detto che con l' aldara secondo lui sarei riuscita a risolvere il problema in quanto il collo dell' utero, quindi internamente sono pulita e non ho mai avuto nulla .Consideri che ho già fatto la prima dose di vaccino e a inizio agosto farò il richiamo (il medico me lo ha consigliato in quanto il mio referto RNA HPV oncologico è negativo,mentre solo il DNA HPV è positivo)Ora, scusandomi perchè questa domanda forse gliela ho già posta,mi chiedo se l' aldara è ad effetto locale ed internamente non posso metterla in quanto brucerebbe l' uretra, come elimino quei 2-3 che mi sono rimasti se è ad effetto locale oppure effettivamente si assorbe è dà risposta immunologica anche nella zona dell' ingresso vaginale??Un ultima domanda, avendo contratto il virus da un rapporto sentimentale durato 3 anni,quindi terminato a novembre 2008 è mai possibile che il mio ex ragazzo non abbia nulla...mi sembra un po strano (io per correttezza lo ho avvertito del problema).Una volta eliminati i condilomi (se non erro le cosidette lesioni), quindi la manifestazione della malattia,riuscirà il mio organismo ad eliminare il virus e ad non avere recidive?La ringrazio tantissimo per la sua gentilezza e cordialità in questo periodo e sicuramente in futuro.Cordiali Saluti.

[#23] dopo  
Utente 106XXX

Gentile Dottor Laino, voglio solo comunicarle che dall' esame colposcopico di oggi è risultato che anche quei 3 condilomi floridi che avevo all' ingresso vaginale sono regrediti.Spero solo che cio' voglia dire che il mio sistema immunoogico funzioni bene e spero che non avro' recidive!!!La dott. mi ha fatto stoppare l' aldara, dicendo che comunque quella piccollissima zona dove c'è qualche presenza di micropapillomatosi o microcondilomatosi sparira' da sola,anche perchè a giorni faro' il secondo richiamo del vaccino gardasil...mi ha rimandato a tre mesi ma io fra un mese a settembre saro' di nuovo a farmi controllare!!!Sono veramente contenta, perchè ho avuto tante peripezie che le ho largamente esposto,ma almeno quella più grave credo, il virus, sembra risolto...speriamo bene.Comunque mi è regredito tutto in quasi 3 mesi con l' utilizzo dell' aldara crema, la dottoressa si è meravigliata perchè di solito ce ne vogliono almeno 6.in ogni caso meglio cosi'.la ringrazio per il temp che mi ha sempre accordato e spero che ogni tanto qualche buona notizia arriva anche da qualche altra persona.Cordiali Saluti.

[#24] dopo  
Utente 106XXX

Gentile Dottor Laino le riscrivo perche dalla colposcopia fatto venerdi 24/07/09 sono scomparsi i condilomi tutti!!!Nel giro di un mese i 3 rimasti (condilomi floridi sono scomparsi considerando che gli unici rimasti erani appena dopo l' ingresso vaginale)Praticamente in quasi tre mesi usando aldara 1 giorno si e 2 no , compreso per ora la 1 dose del vaccino gardasil, mi è tutto scomparsa,tranne una piccola zona dove ci sono dei micro appena subito dopo l' ingresso vaginale il collo dell' utero è stato sempre pulito.nn so se 2 o3 la dottoressa ha detto solo cosi micro e che è una piccolissima zona ,ke non causeranno nulla anzi se ne andranno sicuramente tant'è vero che mi ha fatto staccare l' aldara, dicendomi di non preoccuparmi assolutamente perche scompariranno.Un ultima domanda il fatto che in quasi tre mesi sono andati via, vuol dire che il mio sistema immunitario funziona bene,e riusciro' a debellare il virus del tutto sperando in nessuna recidiva?Andro' comunque a controllo fra un mese di nuovo anche se la dottoressa mi ha detto tre, e fra 10 giorni ho il richiamo del vaccino.La ringrazi sempre per la sua gentilezza e le porgo Cordiali Saluti.

[#25] dopo  
Utente 106XXX

gentile dottore Laino, le riscrivo per porle una domanda , ma i condilomi possono essere distrutti per sempre, ed il virus va via? Come le ho già scritto precedentemente io non li ho piu, la dottoressa mi ha fatto staccare l' ladara per il mese di agosto poichè il caldo + l' aldara puo'portare lesioni.Comunque la mia paura è solo che possono tornare.Ho "risolto" il tutto in tre mesi anzi meno,ho fatto già il vaccino + il primo richiamo.Non so se è vero ma la dottoressa è comunque rimasta meravigliata dal fatto che in meno di tre mesi siano andati via,pechè dice ce ne vogliono almeo sei , non so , puo' voler dire che ilmio sistema immunitario ha risposto bene alle cure e quindi non cosi debole come tutti dicevano?Un ultima cosa quando potro' avere dinuovo rapporti, li ho evitati anche perchè sono single e cerco di rimanere tale in questa situazine fisica che ho attualmene, non mi va di spiegare tante cose a un possibile fidanzato.Un ultima cosa io non "tollero" i preservativi,nel senso che usandoli mi portano bruciore ,come posso risolvere esistono non so anallerici o senza lattice penso sia questo il problema.Devo dire che comunque l' hpv mi ha portato un bel po' di problemi psicosomatici e di relazione....considerando anche il fatto che quando ho scoperto di avere l' hpv mi ero da poco lasciata dopo una relazione di tre anni quasi eil fatto che io possa aver preso i condilomi dal mio ex mi fa ancora rabbia perchè quando gliel' ho riferito all' epoca mi ha deto che lui non avevo nulla!!!Beh forse se li ha avuti e non se ne è accorto.Posso chiederle un parere in merito, considerando anche il fato che i miei erani esterni e solo appena micro all' ingreso vaginale e non dentro nel canale o nell' utero.Comunque faro' una nuova colposcopia a settembre e probabilmente faro' un ciclo di aldara per precauzione almeno cosi ha detto la dottoressa.La ringrazio per la sua disponibilità e gentilezza,cordiali saluti.

[#26] dopo  
Utente 106XXX

gentile dottore Laino, le riscrivo per comunicarle che a seguito di un ulteriore controllo ho debellato il virus del' hpv del tutto.Ora vorrei chiederle un parere,dopo mesi di diagnosi varie , con il medico curante si è arrivata a definire una sinusite sfenoidale.La sto curando con la claritromicina 500 mg 2 volte al giorno.Il problema è che ho notato gia da prima di questa diagnosi chre la mia lingua è bianca, e sulla lingua e tutta la bocca è come se fosse rivestita da un gel, mi sembra come se avessi gel in bocca ...saraà il muco della sinusite.A parte cio' la mia lingua è bianca,io mi guardo e mi riguardo ma non vedo formazioni strane, come se fosse candida, o accumuli, e pome se la lingua fosse rivestita da uuna patina, è cosi solo sopra sotto è normale e anche il resto della bocca è normale a parte questa patina che mi invade la bocca.La coperta della sinusite mascelare/sfenoidale è avvenuta perche' dopo ancora un'maccurata visita il medico mi ha trovato le cavita' nasali, piene di sangue e muco,e questo giustifica anche i miei gonfiori sotto l' orbita e sopratutto i miei dolori e gonfiori dentali ..che a sentire il dentista alla fine i miei denti stanno benissimo.Spero non sia candida ......o almeno non credo di essere passata a questa situazione all' improvviso, da che avevo una carica batterica a una micosi.Quindi secondo lei la sinusite mascellare e sfenoidale puo' provocarmi tutto questo?la ringrazio.

[#27] dopo  
Utente 106XXX

gentile dottore le riscrivo dopo tempo ,perche dopo un' infezione da ureaplasma e micoplasma Hominis, curata con zitromax e meclon crema, e poi recidivata e curata con Claritromicina 500 mg, all' ultimo tampone eseguito 15 giorni dopo la terapia antibiotica risulra tutto negativo:
Trichonomas vaginal,assente;
Cellule epiteliali, alcune;
Leucociti polimorfonucleati,alcuni;
Filamenti mucosi, alcuni;
Flora batterica, normale;
Esame culturale: Candida Albicans,gardanella Vaginalis,Escheria coli,Streptococco faecalis,Pseudomonas spp,Proteus spp,Stafilococco aureus,Streptococco agalactiae(gruppo B),Neisseria Gonorrea tutti e dico tutti negativi.Micoplasmi Urogenitali,assente;Micoplasmi Urogenitali assenti.Esame culturale dei miceti NEGATIVO;
Allora mi chiedo e le domando come è possibile che io ho un bruciore assurdo sopratutto alla vulva e guardandomi vedo perdite lattose, non a grumi specifico , lattose tipo gel;
La mia ginecologa ha detto chiaro che non puo' darmi nulla se il tampone è negativo , e sara' sicuramente la mucosa infiammata da tante e tante cure,come lei ben sa ne ho fatte molte.
Tra l' altro ho notato secchezza vulvare, cioè mi sono accorta di essere asciutta.Premetto che l' antibiotico mi ha portato molta secchezza alla bocca tanto che la lingua sembra bianca,ma 3 medici su 4 dicono che non è candida.Anche li' ho fatto un tampone lingueale che dice:L'esame colturale eseguito in aerobiosi su terreni selettivi, non ha evidenziato la presenza di flora batterica patogena;Terreni utilizzati:Agar Sangue,Mac ConKey, Agar Sale Mannite,Agar Sabouraud.
Specifico li ho fatti lo stesso giorno entrambi e ho un' unica scheda riassuntiva di ricerca miceti e batteri per entrambi i tmponi.
Allora come è possibile, che mi brucia dottore lo giuro mi brucia a livelli vaginale;La lingua no non mi da' problremi perchè da quando sto bevendo sembra che la secchezzastia migliorando.
Mi puo' consigliare? Non è la prima volta che ho (presuppongo candida) e i tamponi mi risultano negativi.
Tra l' altro non ho rapporti da almeno 4 mesi, già prima dell' infezione da ureaplasma,e in ogni caso non so che fare ... un altro tampone??Questo dei risultati l' ho fatto il 30/09,possibile che si siano sfalsati i risultati?
Un ultima domanda la ricerca della clamidia non la vedo tra gli esami svolti, ma non credo sia possibile non ho avuto rapporti.In ultimi la mia dottoressa sulle ricetta medica mi fa sempre scrivere RICERCA MICETI+ANTIMICOGRAMMA , RICERCA FLORA BATTERICA+ANTIBIOGRAMMA, è esatto cosi', perchè dice spesso molti laboratori fanno solo alcuni esami e non tutti i possibili quindi lei cosi' mi fa specificare tutto batteri e miceti.La ringrazio Cordiali Saluti.