Acne 23 anni

Salve,
Sono una ragazza di 23 anni, racconto brevemente la mia storia.
Ho da sempre la pelle mista: grassa in fronte e guance, normale tendente a spellare nel contorno occhi, contorno bocca.
Non ho mai avuto acne nella adolescenza se non qualche brufolo in prossimità del ciclo.
Dal 1 anno di università, quando avevo 19 anni ho iniziato ad avere grossi brufoli soprattutto in fronte ciascuno caratterizzato dalla presenza di 3/4 puntine bianche.
Capitava che mi svegliavo la mattina con anche 9 muovi brufoloni sottopelle dolorisissimi in zona fronte.
Attribuii il fatto a stress da studio e al fatto che mi ero appena lasciata dal mio ragazzo.
Dopo pochi mesi la situazione è tornata normale fino a circa i 21 anni e mezzo dove inizio di nuovo a soffrire di brufoloni prettamente in fronte e sulle guance sotto le occhiaie anche se non agli stessi livelli di prima perchè si parla di brufoloni però meno rispetto a prima.
La situazione si protrae fino a pochi mesi fa quando magicamente la mia pelle inizia a stare meglio seppur con molte macchie rosse anche sulle guance.
Da metà novembre la situazione è nuovamente terribile, con grossi brufoli sulla fronte dolorosissimi.
Uso benzoile 10% la notte che migliora senza dubbio il brufolo.
Faccio doppia detersione con olio+detergente spumogeno o panno in microfobra.

Ho notato che non consumando latticini sto un meglio.
Quale potrebbe essere la causa?
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Gentilissima l’acne ha sempre la stessa causa anche se ha più di vent’anni: si tratta di un processo di natura ormone recettoriale e non sempre ci sono delle alterazioni ormonali nella donna. Le consiglio vivamente di effettuare una visita dermatologica con un esperto di acne che potrà capire se lei abbia bisogno di una terapia sistemica più importante di quello che sta facendo. Dal mio punto di vista ed in virtù della mia esperienza clinica pur leggendo queste parole posso dirle che con ogni probabilità lei ha bisogno di altro
Per ulteriori informazioni generali e corrette può leggere nel sito

www.acne.roma.it

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta Dottor Laino,
Ho visto il sito che mi ha allegato, ho letto qualche articolo sul laser CO2, il mio dermatologo non mi ha mai consigliato il laser, solo eventuali peeling...lei lo consiglia per chi ha problemi acneici ancora attivi e comunque non gravissimi come nel mio caso? Si parla di 3/4 brufoloni a settimana, alcune volte meno, ma come ho detto particolarmente grossi, dolorosi ed impossibili da coprire anche con il trucco. Come immaginabile mi causano anche problemi sociali...insomma questo laser si consiglia in casi come il mio? Fermo restando il limite che lei non ha visione della situazione della mia pelle?
Ne parlerò comunque con il mio dermatologo
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Proprio per questo suppongo che lei abbia bisogno di altro e peraltro mi riferisco a terapie sistemiche anzitutto.il laser frazionato non può essere fatto in corso di acne attiva, ma altri approcci strumentali possono riscontrare molti vantaggi, come ad esempio la luce pulsata medicale (non certo quella dell’estetista o quelli che si acquistano domiciliarmente) con manipolo e settaggi per acne. Ancora saluti!
Dott.Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio