Utente 318XXX
Egregi Dottori,

mia madre soffre di picchi glicemici (misurati con macchinetta BG Star) che non riusciamo a spiegarci.

Attraversa periodi in cui mangia normalmente (compresi dolci) e i valori rimangono relativamente nella norma, a volte fin troppo stazionari o strani (ad esempio oggi, mangiando normalmente, prima di pranzo 113 a digiuno e 108 dopo 2 ore dal pranzo) e altri periodi, spesso caratterizzati da forte stress, in cui i valori si attestano intorno ai 143 a digiuno e 170 dopo aver mangiato in maniera controllata (niente dolci, pochi se non nessun carboidrato o zucchero). Una volta, dopo cena è arrivata a 200.

Ha fatto curva glicemica ed isnulinica (6 prelievi ogni 30 minuti) con valori stazionari. Ci risulta infatti difficile fare un esame valido proprio per il fatto che questi periodi non sembrano seguire una logica, andando e venendo come vogliono.

Siamo stati prima da un endocrinologo che ha prescritto Glucophage 500 a pranzo e a cena, poi, dopo un anno e mezzo, da un diabetolgo (per controllare la situazione) il quale a seguito di nuova curva ha detto di non prendere più Glucophage convinto che non ci fosse ne diabete ne altro. A distanza di sei mesi stiamo punto e a capo con la situazione che ho descritto all'inizio e a questo punto pensiamo che il farmaco avesse effettivamente il suo senso, visto che nell'anno e mezzo di assunzione non ci sono stati episodi.

Il fratello di mia madre ha diabete conclamato da anni e temiamo di sottovalutare una potenziale familiarità.

Domande:

1) Qual è la strada da percorrere per stare tranquilli?

2) È possibile che effettivamente non ci sia nessun disturbo è che questi periodi di picchi incontrollati (che durano giorni o settimane) siano dovuti solo e soltanto a forti arrabbiature e conseguente stress?

RingraziandoVi anticipatamente,

cordiali saluti,

A.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Devito

20% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Buongiorno,
Avete dosato nel sangue l’emoglobina glicata? Come mai il collega ha sospeso il Glucophage?
Si rivolga in un centro di diabetologia per capire meglio la situazione
Cordiali saluti
Dr. Antonio Devito
Specialista in Geriatria
Ospedale San Pietro Roma

[#2] dopo  
Utente 318XXX

Buongiorno Dottore,

purtroppo non sappiamo perché il dottore abbia sospeso il farmaco. La spiegazione, in soldoni, è stata: "tu non hai diabete, che te lo prendi a fare? Sospendi che tanto non ti serve".

Al momento non so dirle se negli esami ci fosse anche l'emoglobina glicata. Il problema di andare in un centro di diabetologia è che ci diventa difficile rendere palesi i sintomi azzeccando la "giornata instabile".

Abbiamo sbalzi incredibili. Ieri mattina, appena sveglia 90, prima di pranzo 113 e dopo pranzo 108. Oggi appena sveglia 114, prima di pranzo 97 e dopo pranzo 123.

Chiaramente non pretendiamo una diagnosi via web, tuttavia ci piacerebbe sapere cosa potrebbe causare tali sbalzi, secondo la sua (o la vostra, nel caso volessero rispondere altri) esperienza.

È possibile che il diabete vada e venga o deve essere necessariamente altro?

RingraziandoVi ancora,
cordialmente,
A.