Utente 136XXX
Salve!
Sono una ragazza di 21 anni. Vi scrivo per chiedervi un parere in merito ad un disturbo che mi sta creando un po' di ansia.

Un paio di mesi fa notai un ingrossamento di un linfonodo della regione cervicale di destra, tuttavia ben sapendo che può essere dovuto a vari fattori (anche banali infezioni cutanee, come un foruncolo infettato nella zona) decisi di aspettare un po' prima di recarmi dal medico, e di fatto me ne dimenticai.

Tuttavia ogni tanto mi capitava di avere dei leggeri mal di gola che poi durante la giornata se ne andavano, e di provare un dolore pulsante proprio a livello del linfonodo.

La settimana scorsa noto la presenza di altri linfonodi ingrossati, per lo più sempre sul lato destro del collo, ma alcuni anche sul lato sinistro e uno nella regione dietro l'orecchio destro. Questi linfonodi sono di dimensioni minori rispetto al primo e non mi provocano dolore. Toccandomi a dire il vero mi sembrava di sentire tutto il collo leggermente ingrossato, ma credo sia una mia sensazione!

Sono andata dal medico al quale ho riferito tutta la mia sintomatologia; mi ha chiesto se presentavo linfonodi ingrossati anche nelle regioni inguinale e ascellare, evidenziando lui stesso poi che gli unici linfonodi gonfi erano nel collo.
Mi ha chiesto anche se provavo un senso di affaticamento in questo periodo, ma io ho sempre la sensazione di essere stanca (forse per la mia pressione piuttosto bassa)! Quindi gli ho risposto che sostanzialmente no, non ho una particolare sensazione di spossatezza.
In gola il medico ha notato un lieve arrossamento, ma non un ingrossamento delle tonsille. Altri sintomi che ho sono un dolore leggero alle orecchie, deglutizione un po' difficoltosa (mi va spesso di traverso il cibo e l'acqua ultimamente quando mangio) e la respirazione a tratti affannosa.

Mi ha quindi prescritto analisi di sangue e urine (VES, PCR, emocromo e qualche altra credo) e ne attendo la risposta per inizio della settimana prossima...

Oggi per caso mi sono misurata la febbre e la mia temperatura risulta essere di 37 gradi e mezzo circa, quindi una febbricola. Il problema è che non mi sento tanto peggio dei giorni scorsi, quindi non ho idea se la febbre leggera io la presenti già da diversi giorni oppure se sia un fatto nuovo di oggi(il medico non me l'ha misurata durante la visita).

Sono quindi in attesa degli esami del sangue, ma desideravo chiedervi un parere... Cosa potrebbe essere?

Vi ringrazio sin da ora!
Anna

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Asettiamo di vedere gli esami; tenga conto che spesso i linfonodi si possono ingrandire per i motivi più vari senza che questo debba allarmare; magari , in accordo con il suo medico, faccia anche i tests per mononucleosi, ma stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi