Utente 153XXX
Salve,
sono una ragazza di 20 anni prossima ai 21 e circa alla fine di gennaio mi è venuto un mal di gola piuttosto strano aggiungerei fastidioso. Allora ho provato a porvi rimedio (sbagliando al 101 % ne sono certa) assumendo in giorni diversi 2 Aspirine, 1 tachipirina effervescente da 1000. dopo qualche giorno mi è passato ma subito dopo mi è venuto di nuovo mal di gola e ho assunto così per 3 giorni l Augumentin compressa ottenendo il risultato sperato!
dopo due settimane mi sono accorta di avere dei lividi sulle cosce e per ben due settimane stentavano a scomparire così mi sono allarmata e sono andata a fare le analisi dell'emocromo.
Avevo 20.000 piastrine e sono corsa all'ospedale dove ho rifatto le analisi dopo 2 giorni con risultato 10.000 piastrine.
mi hanno ricoverata d'urgenza e mi hanno fatto subito lavaggi da 100 ml di cortisone mattina e sera.
sono stata una settimana e le piastrine sono tornate a 85.000 senza fare trasfusioni.
dimettendomi l'ematologa mi ha prescritto 25 mg + 5 mg di DELTACORTENE dopo colazione e 25 mg + 5 mg di DELTACORTENE dopo pranzo che tuttora assumo da 24 giorni.
prendo anche la protezione per lo stomaco.
da quando sono uscita però ci sono un pò di alti e bassi.
dopo essersi alzate a 117.000 dopo una settimana erano 95.000, poi 106.000 e proprio stamane 96.000.
faccio le analisi ogni settimana con controllo dall'ematologa.
Ora arrivo alle analisi che mi interessano ovvero EBV Immunoblot IgG di cui ho avuto notizia solo oggi dalla mia dimissione:
tutti i valori di quest'ultima sono positivi (VCA gp125; VCA p19; EBNA-1; P22; EA-D) e quindi l'ematologa mi ha detto che probabilmente sia stata la mononucleosi a portarmi il problema delle piastrine.
voglio precisare che quando mi hanno dimessa non hanno saputo spiegarmi la causa di questo problema!
ora chiedo a voi dottori di medicitalia leggendo queste poche righe di darmi una vostra opinione vi sarei immensamente grata! se secondo voi questo abbia potuto determinarmi il calo di piastrine e non me lo fa stabilizzare e se può spiegarmi meglio questo tipo di analisi!
grazie per la vostra attenzione
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì. può essersi trattato di piastrinopenia da malattia virale, anche se non frequente in pazienti affetti da mononucleosi. I suoi attuali valori non sono assolutamente preoccupanti anche se un poco al di sotto della norma. L'unico consiglio è il controllo periodico. Le analisi fatte riguardano gli anticorpi nei confronti del rivestimento virale , cioè, in poche parole, la capsula che riveste gli acidi nucleici del virus della mononucleosi; nelal fattispecie si parla di Ig G che rappresentano la memoria immunitaria.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 153XXX

la ringrazio vivamente per la sua risposta!
volevo porle altre domande se non le dispiace!
venerdì farò nuovamente l'analisi dell'EBV IMMUNOBLOT per verificare se c'è ancora positività.
Inoltre sempre nelle analisi fatte in ospedale è risultato nel valore ASMA= 80 g/v ma non so cosa significhi!
lei pensa che se si è trattata di una malattia virale possa andarsene con i mesi e ristabilizzare le piastrine? io ora sono sotto cura cortisonica e ogni settimana controllo l'emocromo e dunque le piastrine che come le ripeto oscillano tra i poco più dei 90.000 e i 100.000.
inoltre ho i globuli bianchi un pò alti l'ultima analisi fatta è di 17,84 x10.e3/uL, i neutrofili sono 84,2% e i linfociti 10.5%. la mia ematologa dice che questi valori sono così per via del cortisone però facendo ricerche ho visto che il virus della mononucleosi causa questi alterazioni! Inoltre ho una bella tosse ultimamente ma la dottoressa non vuole farmi assumere farmaci e mi ha prescritto l'aereosol e ha pensato che sia anche questo che non mi sta facendo piu salire le piastrine che stavano salendo senza problemi fino a due settimane fa!
grazie
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Allora diciamo subito che la positività alle Ig G permarrà per sempre perchè rappresentano la memoria immunitaria, mentre non deve più essere presente la positività ad Ig M he rappresentano una malattia in atto o recente.
Giusto quanto dice la sua dottoressa e cioè che il cortisone fa aumentare i bianchi. Riguardo gli ASMA ( anticorpi anti muscolo liscio ) , il titolo è basso e così da soli non hanno significatività, stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 153XXX

la ringrazio nuovamente per la sua attenzione e per le sue immediate risposte.
Dunque se ho capito bene questi anticorpi rimarranno fissi nell'organismo e spesso potranno alterarmi il numero delle piastrine o provocare altri danni.
Per quanto riguarda l'IgM era già uscita negativa, la positività riguardava solo l'IgG.
Ma il cortisone dovrò assumerlo spesso dunque e sempre questa grande quantità (60 mg al giorno)?
la ringrazio nuovamente!
cordiali saluti

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, gli anticorpi non le provocano danni aasolutamente, rimangono e devono rimanere , come in tutte le persone che hanno avuto mononucleosi. L'associazione piastrinopenia - malattia virale in genere, quindi non parliamo specificatamente di mononucleosi, si può più o meno raramente avere. Adesso bisognerà vedere dopo la terapia cortisonica che andamento avranno le piastrine
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 153XXX

grazie lei è stato esauriente e mi ha tranquillizzata!
volevo soltanto aggiungere delle cose: io sono portatrice sana di talassemia mediterranea, in famiglia tutte le componenti lo sono e quindi è un fattore ereditario!
pensa che possa in qualche modo influire in questo o abbia potuto?
ogni tanto avverto dei dolori alle gambe alcune volte forti altre deboli mi colpisce soprattutto il ginocchio sinistro e la parte inferiore delle gambe, si pensa possa essere il midollo che sta producendo velocemente le piastrine e quindi siano dolori 'benefici'.
ho anche una furuncolite con bolle rosse e dure in abbondanza sulle spalle, ai lati del volto, un pò sul seno l'ematologa mi ha detto che può essere il cortisone e quindi che sotto le bolle ci sia grasso.
mi dispiace assillarla con tutti questi problemi ma da quando assumo il cortisone mi sembra stia comparendo di tutto!
grazie ancora
cordiali saluti

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, l'anemia mediterranea non c'entra nè c'è relazione con la sintomatologia che riferisce
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 153XXX

un'ultima domanda, i miei genitori abitano lontani e oggi sono tornati vorrebbero stare più tranquilli confrontando le analisi da un altro ematologo, lei che si trova nel campo ospedaliero conosce qualche bravo ematologo che potrebbe visitarmi nella regione Campania, a Napoli per esempio?
anche privatamente.
grazie
cordiali saluti