Utente 164XXX
Gentili Medici,

il problema da sottoporvi è il seguente: Mia madre(età 58 anni, 75kg, 1.60m) da diversi anni ha dei problemi con le piastrine del sangue. I controlli sono cominciati perche li appaiono nella pelle dei lividi neri. Il numero delle piastrine attualmente nel sangue è nr.80(no 80.000) invece di qualche migliaio, che se non sbaglio dovrebbe essere normalmente.
Per dei periodi è stata curata con cortisone che all'inizio faceva effetto ma a quanto pare ora no, perche nonostante il medico aumenti la dose il valore aumenta o diminuisce solo di 10 o 20 piastrine. Le analisi per il conteggio delle piastrine le fa ogni 10 giorni. Attualmente mia madre assume 32 pillole di cortisone da 4mg al giorno e dieci giorni fa ne assumeva 16 al giorno. Il medico non vedendo un aumento ma una diminuzione ha duplicato la dose. Non è una dose troppo elevata? Ha sempre dolori allo stomaco. Ho l'impressione che la stiano "avvelenando". Ha consultato diversi medici e a quanto pare il problema è la milza però se si opera adesso non cambierebbe niente perche è passato troppo tempo e la malattia è diventata autoimmune.
Sono molto preoccupata. Vi prego di rispondere prima possibile. Grazie mille.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Inanzitutto non può avere 80 !!!! piastrine per mmc perchè sono valori incompatibili con la vita; probabilmente sarà scritto sì 80 ma da moltiplicarsi per 10 alla terza potenza cioè 80.000. Ci faccia sapere su questo punto poi continuerò la mia risposta.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 164XXX

Si chiedo scuso avevo capito male. il numero è 80.000.

La ringrazio se vorrà continuare con la Sua risposta.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
I valori non sono preoccupanti, seppur bassi. Il trattamento con cortisone porta ad aumento e già 20.000 di più sono molto. Durante il trattamento con cortisone solitamente si danno gastro protettori proprio per salvaguardare lo stomaco ; questi dolori gastrici possono essere portati dal cortisone. Le consiglio, cmq, una visita presso un centro ematologico per meglio definire questo discorso delle piastrine, anche con ulteriori analisi tipo anticorpi anti piastrine .
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 164XXX

Grazie Dott.Baraldi.