Utente 359XXX
Buonasera,a maggio ho scoperto di avere un linfoma di Hodgkin sclero-nodulare stadio IVB, con interessamento di tutto il mediastino e torace, comunque tutto sovradiaframmatico. La biopsia ossea risultava negativa. Ora dopo 2 cicli di ABVD la PET risulta positiva, pur essendoci una notevole riduzione della massa. Rimangono captazioni a livello della trachea e del mediastino anteriore, le rimanenti masse tumorali sono scomparse. Il protocollo prevede che con la PET positiva io passi allo schema BEACOPP, con PET di controllo dopo 4 cicli. Effettuerò a breve anche raccolta di cellule staminali in caso si renda necessario autotrapianto.

Cosa comporta questo schema terapeutico in termini di effetti collaterali rispetto all'ABVD e quali sono le prospettive di guarigione in un caso come il mio ? Grazie di cuore.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Lo sclero nodulare è la forma più comune di Hodgkin . Lo schema BEACOPP è più aggressivo rispetto al ABVD ma è quello utilizzato come da protocolli nel trattamento di un IV stadio e può comportare maggiori effetti collaterali. Parlando a livello generale gli studi su questi schemi terapeutici riportano percentuali di remissione vicine al 80 - 90 % a fronte però di una maggiore tossicità ematologica. Và fatta anche una approfondita valutazione , vista la giovane età , riguardo ad autotrapianto .
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 359XXX

Grazie, si' in effetti farò 4 cicli di BEACOPP e poi se la PET sarà ancora positiva farò l'autotrapianto, se no continuerò con BEACOPP. Lei cosa pensa dell'autotrapianto ? Dà buone speranze di remissione nel caso la chemioterapia non eliminasse del tutto il linfoma ?

Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Proprio nelle età molto giovani l'autotrapianto può dare risultati ottimi, adesso vediamo come risponderà alla nuova terapia
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 359XXX

Grazie di nuovo, approfitto della Sua gentilezza per chiederle se con la BEACOPP, essendoci la Ciclofosfamide che so essere un immunosoppressore, devo prestare particolari attenzioni e se c'è un forte rischio di infezioni. Grazie, di nuovo.

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' una terapia più forte della precedente e quindi gli effetti collaterali potrebbero essere più marcati; saranno i medici del reparto dove è in cura a fare tutte le valutazioni del caso ed intervenire sulla terapia con eventuali modifiche, abbia fuducia ha dalla sua la giovane età che risponde meglio
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 359XXX

Ho molta fiducia, ho avuto una brutta botta psicologica quando ho visto che l'esito della PET dopo 2 cicli di ABVD era positivo, poi però ho anche pensato che tutto sommato il male si era ridotto di molto e quindi con una terapia forte come la BEACOPP posso farcela a sconfiggerlo, e che comunque ci sono ancora l'autotrapianto e l'allotrapianto, quindi credo di avere abbastanza chances di sopravvivenza, ed è questo che conta, pazienza se dovrò soffrire ormai mi ci sto abituando !

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Deve reagire con tutte le sue forze, non si deprima , è importante la reazione psicologica. Un grandissimo in bocca al lupo !!
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 359XXX

Crepi il lupo, grazie 1000 Dott. Baraldi. Scriverà ancora qualora ne avessi bisogno, per ora GRAZIE.

[#9] dopo  
Utente 359XXX

Gentilissimi Dottori,

a seguito degli ultimi esami di martedi' (prima di iniziare la terapia) l'emoglobina è scesa a 9,5. Ora avrò altri esami + visita mercoledi 25/08, credo che dovrò prendere eritropoietina, ma mi chiedo se con questi valori non sia pericoloso aspettare cosi tanti giorni, non vorrei poi trovarmi con valori tali da necessitare subito di trasfusioni. Inoltre sto anche facendo fattori di crescita per aumentare il numero di globuli bianchi.

Grazie di cuore

[#10]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Segua strettamente la terapia data , abbia fiducia
Un saluto

A. Baraldi

[#11] dopo  
Utente 359XXX

Buongiorno, ds TAC effettuata 3 giorna fa risulta che:

"Non si apprezzano formazioni espansive rinofaringee.
Gli spazi parafaringeo e retrofaringeo conservano regolari dimensioni e morfologia.
I piani sovraglottico, glottico e sottoglottico sono normali; si segnala lieve asimmeria dei seni piriformi, con modica prevalenza del destro.
In sede cervicale non si apprezzano immagini di adenopatie di diametro superiore a 10 mm.
Nei confronti del precedente allegato del 06/05/2010 si apprezza una netta riduzione numerica e dimensionale delle adenopatia in corrispondenza del mediastino anteriore, che attualmente misurano diametri max fino a 2 cm.
Sono regrediti inoltre i linfonodi in sede pre-cardiaca e all'ilo di destra.
Non si riscontrano lesioni polmonari addensanti con carattere di attività.
Non si apprezzano falde di versamento pleurico.
Il fegato, la milza, il pancreas, i surreni e i reni sono normali.
Le vie biliari e le vie escretrici urinarie non sono dilatate.
La vescica appare ben distensibile, con pareti di spessore regolare e non si osservano difetti di riempimento.
In sede sottodiaframmatica non si apprezzano adenopatie di diametro superiore a 15 mm."

Alla luce di questo referto, ci possono essere indicazioni per la PET che eseguirò il 12/10 oppure non vi sono correlazioni ?

Grazie di cuore

[#12]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi sembra che la situazione sia in netto miglioramento, la PET servirà a vedere la captazione residua
Un saluto

A. Baraldi

[#13] dopo  
Utente 359XXX

Grazie, quindi da come intuisco sicuramente ci sarà qualche captazione residua.

[#14] dopo  
Utente 359XXX

il che da protocollo significa: autotrapianto + eventuale allotrapianto se donatore compatibile.

[#15]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Andiamo con calma e per gradi , bisogna vedere la PET , consultarsi con gli ematologi che l'hanno in cura e vedere come meglio proseguire; ad oggi la reazione alla chemio è stata molto buona
Un saluto

A. Baraldi

[#16] dopo  
Utente 359XXX

Buongiorno, mi faccio risentire con notizie non troppo buone: dopo 2 cicli di ABVD, 4 di BEACOPP, 2 di DHAP, 1 di CICLOFOSFAMIDE ad alte dosi, 1 di ARA-C ad alte dosi, la malattia è ancora presente, localizzata al mediastino. Seppure io mi senta molto bene fisicamente, i risultati non sono quelli sperati. Qui a Torino mi hanno detto che un solo autotrapianto molto probabilmnte non sarebbe sufficiente vista la mia chemioresistenza, e non avendo io un donatore compatibile, si dovrebbe optare per un rischioso allogenico aplo-identico. Tra l'altro qui a Torino non utilizzano i nuovi anticorpi monoclonali CD30 (mi scuso se sbaglio qualche termine). Inoltre il mio medico, non so per quale motivo, è per principio piuttosto contrario alla radioterapia.

Per cui mi rivolgerò al centro di Pesaro dove utilizzano alte dosi di Bendamustina pre-autotrapianto, riuscendo a portare in remissione oltre l'80% dei pazienti chemio-resistenti.

Se poi proprio avessi bisogno di un trapianto allogenico aplo-identico, vorrei rivolgermi al Centro di Perugia che so essere specializzato in tal tipo di tecniche.

Alla luce di quanto scritto e vista la mia ostinata chemio-resistenza, secondo Voi in tutta onestà ho ancora qualche speranza ?

Grazie in anticipo

[#17]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Secondo me sì, vista anche la sua giovane età, e non deve abbattersi; valuti il centro migliore, ma abbia fiducia; il trapianto, se l'età lo consente, è la prioritaria opzione se la chemio non da risposte buone
Un saluto

A. Baraldi