Utente 154XXX
Gentile dottore le scrivo perche ho un problema con i risultati delle recenti analisi effettuate. Quando sono nati i miei due splendidi bimbi(hanno circa 6 anni sono gemelli)a cusa di un ricovero ospedaliero quando avevano circa 1 anno e mezzo ho scoperto che sono microciterici.Di conseguenza abbiamo fatto le analisi io e mio marito ed e risultato che io ho un valore mcv di 80,7 mentre i valori di riferimento oscillano tra 81,00-99,00 ma non e questo a preoccuparmi.Mi hanno detto che in uno dei miei genitori devi essere microciterico ma dalle analisi effettuate nessuno de due lo è.Ma il problema non e questo, piu che altro mi preoccupano i valori alterati dell'emoglobina,sideremia e ferritina risultati dalle precedenti analisi fino all'ultima fatta pochi giorni fa dalla quale risultano questi valori:
EMOGLOBINA 11,3 VALORI DI RIF.12,0-16,0
GLOBULOI ROSSI 4.290.000 VAOLRI IN RIF.4.200.000-5.400.000
SIDEREMIA 21ng/dl VALORI DI RIF.50-170
FERRITINA <3 ng/ml VALORI DI RIF.15,00-150,00
Gia un anno fa circa il mio medico mi ha fatto fare l'analisi del sangue occulto ma fortunatamente l'esito e uscito negativo per tutte e tre le volte.
A causa di un problema di tachicadia ho fatto l'ecogafia della tiroide dalla quale e risultato un nodulo di 7mm. ma fortunatamente gli ormoni tiroidali sono nella norma.Sono stata dal medico il quale mi ha prescitto una cura di ferro a base di pasticche chiamate BIOSID e di fare indaggini sulle intolleranze alimentari.Ora le chiedo secondo lei basta questa cura o dovrei fare dei lavaggi di ferro o ancora cosa mi consiglia di fare?

[#1]  
Dr. Pierluigi Alfieri

24% attività
0% attualità
0% socialità
MODENA (MO)
REGGIO EMILIA (RE)
CARPI (MO)
TARANTO (TA)
SAVA (TA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,

i Suoi esami indicano una condizione di carenza di ferro, una situazione molto comune nelle donne in età mestruale e che hanno avuto gravidanze.

Al momento l'anemia è lieve e il volume dei globuli rossi è praticamente normale. Per questo motivo concordo con la cura impostata dal Suo medico curante e trovo corretto che Le faccia effettuare lo screening per l'intolleranza al glutine (celiachia), condizione che si accompagna ad un ridotto assorbimento del ferro. Solo in questo caso il ferro andrebbe somministrato per via endovenosa anziché per via orale.

Per migliorare l'assorbimento delle gocce di ferro che sta prendendo, Le consiglierei di assumere anche tanta vitamina C.

Cordialmente,
Dr. Pierluigi Alfieri
Specialista in Ematologia