Utente 308XXX
Buonasera.Ho 43 anni e da circa 7 anni assumo l'anticoncezionale Arianna. Di recente ho fatto gli esami del sangue dai quali è emerso un valore di resistenza alla proteina c attivata più basso 1.59 (dovrebbe essere maggiore di 2.15)ed un tempo di protrombina pt 122 (80-120) INR 0,9 (0,80-1.10).l'antitrombina III è 86,62 (80-120).Trattasi di valori che consigliano l'interruzione della pillola per rischio trombosi? Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La sospensione o nò della pillola la può decidere soltanto il suo ginecologo che la conosce direttamente; posso dire che sotto pillola i valori della coagulazione posso avere alterazioni date proprio dall'assunzione degli estroprogestinici: Tra i suoi valori quello di maggiore importanza e la ressitenza prot C att. che è basso. A questo punto, però, le consiglio uno screening completo della coagulazione che deve essere fatto non quando si assume la pillola, per le ragioni dette sopra. Ne parli con il suo ginecologo
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 308XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta. Domani mi reco dal ginecologo. Grazie :)