Utente 233XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni, a 18 anni mi hanno scoperto un epatite C curata con interferone e ribavirina, negativizzata dopo 1 mese e anche tuttora l'HCV-RNA risulta negativo. Il 19 Aprile, per circa 3 settimane ho avuto una febbricola che variava da 37 a 37 e 3 soprattutto nel pomeriggio ma dopo la tachipirina mi scendeva dopo un pò e stavo bene fino al pomeriggio dell'indomani. Effettuati vari esami: GOT 71; GPT 93; attività protrombinica 94% e INR 1,04%; Dosaggio anti HAV tot 5,7 IU/l; Dosaggio anti HAV IgM non reattivo; Dosaggio CMV igG 8,1; Dosaggio CMV IgM 8 au/ml; VCA IgG 89,5 u/ml; EA IgG 7,2 U/ml; EBNA IgG 85,8 U/ml; EBV IgM 11,50 U/ml; RBC 4,99 x10.e6/ul; HGB 13,50 g/dl; HCT 41,3 %; MCV 82,7 fL; MCH 26,9 pg; MCHC 32,6 g/dL; %MICRO 1,9; %IPOC 2,6; PLT 223,0 X10.e3/ul; MPV 7,4 fL; WBC 3,94 x10.e3/uL; #NEUT 1,55 x 10e.3/uL; #LYMPH 2,13 x10.e3/uL; #MONO 0.20 x 10.e3/uL; #EOS 0.030 x10-e3/uL; #BASO 0.03 x10.e3/uL; %NEUT 39,40; %LYMPH 54,10; %MONO 5,00; %EOS 0,70; %BAS 0,70; RX TORACE: Non lesioni ilo-pleuro polmonari attive. Cupole diaframmatiche in sede. Immagine cardiomediastinica regolare. Dopo questi esami ho effettuato una visita infettivologica. La dott.ssa ha ricollegato la febbre all'ESPSTEIN BARR E AL CMV anche se le IGM erano nella norma ma erano alte le IGG. Mi ha consigliato una dieta e di stare a riposo. In effetti successivamente ho ripetuto le transaminasi e sono ritornate nella norma e per 2 settimane è passata anche la febbre e mi sono sentita molto meglio. Purtroppo da circa 10 gg la febbricola è ritornata sempre uguale, 37 al pomeriggio e alla sera, in più accompagnata da mal di gola ma non sento i linfonodi ingrossati. Saltuariamente ho anche avuto tachicardia che superava i 100 battiti al minuto. La dottoressa mi ha detto di non preoccuparmi e che la mia ansia immagina cose che non ci sono, però io vorrei effettuare una visita ematologica, lei cosa mi consiglia? Ho paura di avere qualche linfoma (HODGKIN) oppure qualche malattia del sangue...riconosco di essere molto ansiosa però spero di stare bene al più presto. Dai sintomi cosa mi può dire? Mi devo preoccupare? Grazie mille attendo risposta.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La presenza di febbre è un evento sul quale il consulto a distanza può rivelarsi fallace,
in quanto il/la paziente è abbisognevole di visita e controllo medico diretto.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it