Utente 252XXX
Buonasera dottori,sono una ragazza di 20 anni e scrivo perchè da febbraio di questi anni ho scoperto casualmente di essere anemica,con i seguenti valori:
Globuli rossi: 4.32
Emoglobina: 10,9
Ematocrito: 33,4
MCV: 77,3
MCH: 25.2
MCHC: 32,6
RDW: 14,7
Piastrine: 209

Leucociti: 5,41
Neutrofili: 44%
Linfociti: 46%
Monociti: 8%
Eosinofili: 2%
Basofili: 0,1%

Sideremia: 58
Ferritina: 7,9
Folati: 5,4

Il mio medico dopo aver visto le analisi mi prescrisse una cura a base di Ferrograd e Acido folico pensando che l'anemia fosse dovuta a carenza di ferro. Questa ipotesi era inoltre avvalorata dal fatto che nella mia dieta assumessi pochissimi alimenti ricchi in ferro (non mangiavo praticamente mai carne rossa). Comunque,dopo una settimana di trattamento ho ripetuto le analisi,riportando i seguenti valori:
Globuli rossi: 4,52
Emoglobina: 11,3
ematocrito: 37,2
MCV: 82,4
MCH: 25,2
MCHC: 30,4
RDW: 14,4
PLT: 231
Ferro: 143
Transferrina: 306
Ferritina: 17
Folati: 17,4
Vitamina B12: 567
Per quanto riguarda la formula leucocitaria i valori erano simili ai precedenti.

Circa un mese fa,casualmente,scopro dei linfonodi inguinali leggermente ingrossati e da questo momento inizia la mia serie infinita di preoccupazioni in quanto,documentandomi su internet,scopro che l'anemia così come i linfonodi ingrossati,possono essere spia di leucemia o linfoma..a questo si aggiunge,il giorno stesso,l'inappetenza. Ora,è molto probabile che la comparsa dell'inappetenza sia causata dall'ansia e dallo stress (che stavo e sto vivendo anche per altri motivi),ma comunque è un dato che si aggiunge ad un quadro che ritenevo già preoccupante di per se. Per quanto riguarda i linfonodi ho effettuato un'ecografia in zona inguinale e al seno/ascellare ma la dottoressa mi ha detto di non preoccuparmi in quanto si tratta di linfonodi di 14/15 mm reattivi.
Per quanto riguarda l'anemia invece,dopo due settimane di trattamento con ferrograd,il mio medico mi cambia trattamento e mi prescrive Ferro gluconato (che inizio ad assumere dopo 5 giorni di pausa),in quanto il ferrograd mi dava problemi intestinali (io già di mio soffro di colon irritabile). Dopo un mese complessivo di trattamenti smetto e dopo 5 giorni eseguo altre analisi:

Globuli rossi: 4,37
Emoglobina: 11
ematocrito: 35,1
MCV: 80,3
MCH: 25,2
MCHC: 31,3
RDW: 14,9
PLT: 199
Ferro: 94
Ferritina: 17,4
Reticolociti: 0,52 %
reticolociti: 0,0225

Leucociti: 4,4
Neutrofili: 48% / 2,09
Linfociti: 44% / 1,92
Monociti: 7% / 0,31
Eosinofili: 1% / o,o6
Basofili: 1% / 0,02

Queste ultime analisi devo ancora farle vedere al mio medico in quanto le ho ritirate venerdì,però mi preoccupano molto: perchè nonostante circa un mese di trattamento con ferro i risultati non sono migliorati? poi i reticolociti sono piuttosto bassi..in casi di anemia il loro numero dovrebbe aumentare,altrimenti può essere indice di patologie del midollo osseo,giusto? e poi i linfociti,pur rientrando nella norma,non sono un pò alti? scusate le mille domande ma sono molto spaventata

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
E' un altro consulto?
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!