Utente 263XXX
Buongiorno Sono a chiedere un parere dopo 8 mesi di esami che per ora non hanno portato a nulla. Sono seguita dal reparto ematologia di Perugia. Ho iniziato a farli per dolori articolari e forti stanchezze ( sono sempre stata attivissima), riscontrata una forma di reumatica, mi hanno mandata in ematologia per i seguenti valori......albumina 53.5 alfa2 12.2 igM 744 leucociti 13, anticorpi anti-nucleo (ana) 24.6, ifa hep-2 pos.omog.punt 1:160,immunofissassione sierica: CM IgG/K pari a 1.4 g/L, un probabile componente monoclonale nella zona gamma, globuli bianchi H 13.77, gene jak2 non mutato. Una radiografia in toto, da cui non risulta niente di eclatante, un'ecocgafia con ricerca di linfonodi in cui la milz DM long cm 10.7, rene sinistro a doppio distretto con ipertrofia della colonna mesorenale. linfonodo ascellare superficiale e altre piccole formazioni di linfonodi. Formazioni nodulari del lobo dx tiroideo ed un nodulo rotondeggiante ad ecostruttura di tipo misto con calcificazioni interne al lobo sx.
Non ho diagnosi non ho niente solo esami dopo esami ormai da 9 mesi. Ho avuto in passato due interventi allo stomaco uno per ernia iatale uno per ernia ipogastrica. Se Lei si sente di darmi un consiglio le sarei grata. Nel frattempo ho alternanze di dolori articolari, tolori allo stomaco e forti stanchezze che mi impediscono a volte anche di alzarmi dal letto. Spero di aver messo gli esami utili a "leggere" qualcosa.
Cordialità.
Paola

[#1] dopo  
Dr. Massimo Scorretti

24% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Da quanto emerge dai dati che lei ci mette a disposizione esistono alcune alterazioni che vanno, in qualche modo, elaborate ed integrati in un contesto diagnostico. Occorre cioè perfezionare l'iter diagnostico magari effettuando approfondimenti sull'analisi dei linfonodi evidenziati.
Inoltre non riesco ad interpretare correttamente i dati che ha esposto come ad esempio l'ecografia (mi trascriva il referto) con più esattezza. Inoltre vorrei sapere dati quali la sua temperatura corporea, la proteina c reattiva e i dati completi relativi l'emocromo.
CORDIALI SALUTI
dott. Massimo Scorretti
Cardiologo Ematologo

[#2] dopo  
Utente 263XXX

La ringrazio per la sua risposta.
L'ecografia riporta questo:
"L'esame non ha messo in evidenza alterazioni morfologiche, volumetriche nè ecostrutturali del fegato, del pancreas.
La colicisti, in sede, non mostra alterazioni parietali nè calcoli endoluminali; normali le vie biliari intra ed extraepatiche.
Milza con DM long cm 11ca. A sx il rene presenta aspetto a doppio distretto con ipertrofia della colonna mesorenale. Non segni di idronefrosi.Non linfoadnomegalie in seg einguinale dx e sx e in sede ascellare dx; a sx si segnala linfonodo ascellare superficiale di tipo reattivo con dm long mm 20 ca. In sede LC dx e sx alcune formazioni linfonodali di pochi mm. Si segnalano formazioni nodulari del lobo dx tiroideo ed un nodulo rotondeggiante ad ecostruttura di tipo misto con calcificazioni interne al lobo sx."
La temperatura corporea tende a salire nei momenti di stanchezza ma non supera mai i 37,5°.
Emocromo: globuli bianchi 13.77; globuli rossi 4.39; emoglobin 14.5; ematocrito 42.1; mcv 95.9; mch 33.0; mchc 34.4; rdw 13.5; piastrine 372; vol. piastrico medio 10.6; La diagnosi proteica: albumina%57.3; album ass 3.95; alfa 1 4.4; alfa 1 ass 0.30; alfa2 11.2; alfa2 ass 0.77; beta1 6.3; beta1 ass 0.44; beta2 3.8; beta2 ass 0.26; gamma 17; gamma ass 1.17; rapporto A/G 1.34 immunofiss sieropro Positiva; proteine tot 6.9. comp monoclonale IgG tipo Kappa quantizzazione 1.4. .......no vedo pcr negli esami.
Ancora grazie
Paola