Utente 260XXX
Salve sono un ragazzo di 30 anni, ho appena ritirato le analisi del sangue. Vorrei un secondo parere su un valore alterato, nello specifico le transaminasi Fgot:
Il valore è 44 e ma il dovrebbe stare al disotto di 37.
Sono andato dal medico di base che mi ha detto che fino a 50 è nella orma allora perchè nel referto delle analisi c'è scritto che il parametro per essere normale deve essere al disotto di 37 ed è segnato con un asterisco?
Casa comportano lo transaminasi Fgot alte?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Definire "alti" i suoi valori è azzardato!
Sono minime fluttuazioni che, fuori da un contesto clinico (=sintomi), non sono significative.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 260XXX

Grazie della risposta, ma quali sono i sintomi che possono derivare dalle transaminasi got alte. Lo chiedo perchè da un paio di mesi soffro di un dolore costante all fianco destro che si sposta a volte dietro la schiena o verso la parte bassa del ventre, ho fatto una eco addominale completa dalla quale è emersa un po' di renella e basta, il fegato e la milza sono nei limiti massimi Della norma. Ho anche eseguito un auto test in tre giorni per il sangue occulto nelle feci ma è negativo. Il medico di base mi ha detto che si tratta di sindrome del colon irritabile. Adesso il 18 o la visita dal gastroenterologo. A dimenticavo da circa due settimane ho una emorroide interna, diagnosticata sempre dal medico dopo visita approfondita. Tutto questo può determinare i valori alti delle transaminasi?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<il fegato ... nei limiti massimi Della norma>>,
in genere una lieve steatosi (fagato grasso) può lievemente elevare le transaminasi.

Non esistoni i "sintomi delle transaminasi alte" ma quelli dell'epatopatia!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 260XXX

Grazie ancora.
Un ultima domanda visto che ci siamo, anche se esula dall' oggetto delconsulto medio....
Secondo lei i sintomi descritti da me in precedenza, posno essere riconducibili sl colon irritabile o può essere qualche cosa di più grave?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Mettendo insieme anche il suo consulto precedente direi che l'ipotesi è molto verosimile ... non penserei alle neoplasie.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 260XXX

Grazie mille.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Di nulla, si figuri.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 260XXX

Salve dottore, volevo un ulteriore consulto, ho trovato delle vecchie analisi fatte a marzo e a luglio.
In quelle di luglio i valori delle transaminasi erano got 23 , gpt 28. In quelle di luglio got 26 gpt 26, in più la bilirubina 1,28 ( valori di rif. 0,2 - 1,2)
Dopo le seconde analisi, sempre nel periodo di luglio sono iniziati dei dolori al fianco dx che a volte interessavano anche la parte bassa della schiena o le costole. Quindi ho fatto un eco addominale completa, dalla quale come le ho detto in precedenza è emerso un po' di renella e fegato e milza nei limiti superiori della norma ( fegato 13,6 su 13 e milza 12,7 su 12).dopo questi accertamenti il medico mi ha detto ( e anche l'ecografista) che il fegato e la milza sono così per costituzione. In'oltre il medico mi ha detto chi dolori al fianco derivano dalla sindrome del colon irritabile scaturita da un fattore ansioso.
Visto che dopo tre mesi questi dolori non sono passati ho deciso di rifare le analisi del sangue e come scritto in precedenza ho trovato i valori delle transaminasi alte ( got 44 gpt 37).
Volevo sapere se tutto ciò è collegato al dolore al fianco e se può essere presente qualche patologia del fegato
Dimenticavo di aggiungere che in tutte le analisi ho la glicemia a 108 e colesterolo totale 218

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le transaminasi penso siano dovute alla steatosi,
per il dolore mi sento di concordare con il suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 260XXX

Grazie dottore per la sua risposta.
Posso chiederle ancora una cosa, cosa è la steatosi?

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il fegato grasso.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 260XXX

Ma questa steatosi con il passare del tempo comporta qualc'osa di più grave, come posso guarirne?

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La steatosi è una malattia benigna e reversibile.
Occorre innanzitutto correggere la dieta riducendo l'apporto di grassi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente 260XXX

Grazie mille per la sua cortesia, volevo chiederle ancora una cosa, ho notato che il dolore che ho al fianco destro, sotto sforzo ( es partita di calcetto ) aumenta sensibilmente sia nella parte inferiore sia nel costato. Secondo lei è sempre riconducibile al colon irritabile o è dovuto alla steatosi? secondo lei dovrei fare una colonscopia o un'altra eco addominale?

[#15] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' possibile, sotto sforzo, avere questo tipo di dolenzia, per l'aumentato metabolismo a livello epatico.

Si tranquillizzi.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it