Utente 260XXX
Salve,
ho fatto alcune analisi sotto indicazione del ginecologo dopo un aborto all'ottava settimana. Il fattore V risulta essere più basso del valore limite inferiore, è risultato 59, tutte le altre analisi sulla coagulazione sono risultate nei valori (Attività protrombinica 90, INR 1.07, PTT 30, Fibrinogeno 348, AT III 92, Omocisteina 8.9, Lupus anticoagulant Test 0.89). Vorrei sapere cosa sta ad indicare e se ci potrebbero essere problemi nella coagulazione del sangue. A breve farò anche l'esame per la mutazione del fattore V, è necessario?.
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Deve fare anche le analisi genetiche per vedere se presenti mutazioni dei vari fattori; così potrà avere un quadro più completo; gli altri valori riportati sono nella norma
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 260XXX

gentile dottore,a quali analisi genetiche si riferisce?ho fatto prelievo per apcr e mutazione del fattore v di leiden e anticorpi celiachia,,sono sufficienti?cosa sta ad abdicare un valore basso del fattore v?la ringrazio per la risposta.
cordiali saluti..

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le lascio uno schema di massima degli esami ( alcuni li ha già fatti ) . Ne parli con la sua ginecologa:

PT, PTT, FIB attività, AT III attività, PROT. C , PROT. S, APC Resistance, LAC, ANTICORPI ANTI CARDIOLIPINA ( Ig G , Ig M ) , CONTA PIASTRINE ANTICORPI ANTI BETA 2 GLICOPROTEINA I ( Ig G e Ig M ), Mutazione r506q ( Fattore V Leiden ), Mutazione G20210A ( Protrombina ), OMOCISTEINA, Mutazione MTHFR C 677T, PAI -1 4G/5G, Fattore VIII

Sul fattore V quello che importa è la mutazione se presente o nò
Un saluto

A. Baraldi