Utente 284XXX
Buona sera,
circa una settimana fa (21/12/2012) ho fatto le analisi del sangue (emocromo).
Nelle risposte ci sono quattro voci con i valori di riferimento più alti.
Le voci in questione sono: GLOBULI BIANCHI 14,58 ( valore di rif. Da 4 a 10),
NEUTROFILI 9,52 (valore di rif. da 1,8 a 7), MONOCITI 1,02 (valore di rif. da 0,08 a 1),
EOSINOFILI 0,42 (valore di rif. da 0 a 0,42).
Spesso mi sento molto stanco... Da cosa può dipendere? Mi consigliate ulteriori controlli?
Ringrazio anticipatamente e buon lavoro!

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I valori indicherebbero uno stato infettivo infiammatorio con una predominante di neutrofili. come stava quando ha fatto questi esami ?
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 284XXX

Buona sera Dottore,
la ringrazio per la tempestiva risposta.
Quando ho fatto le analisi come le ho già scritto sentivo da un po'
di giorni stanchezza e pensandoci bene anche dei dolori di stomaco.
Per il resto se non avessi fatto il controllo non mi sarei accorto di niente in quanto
non avevo sintomi che facessero pensare.
Secondo lei dovrei fare delle analisi più specifiche?
Grazie di nuovo per la sua consulenza.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ripeta gli esami tra qualche tempo ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 284XXX

Buonasera Dott. Baraldi,
ringrazio nuovamente per il suo consulto e sicuramente tra
circa una settimana rifarò le analisi. Subito dopo le invieró una
mail per avere un suo parere.
Grazie!
D.R.

p.s.
complimenti per la devozione che ha verso il
suo lavoro, è veramente raro trovare e rapportarsi
con persone altruiste come lei!!!

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Grazie :-)
Un saluto

A. Baraldi