Utente 624XXX
Buongiorno, sono una paziente di 50 anni, vivo in Emilia Romagna, sarei molto grata se potessi avere un parere riguardo a una sintomatologia che si trascina da diversi mesi e che sta sinceramente stressandomi.
Premesso che ho la tiroidite di Hashimoto da ca. 12 anni, malattia da reflusso esofageo da 15 anni.In passato ho avuto cistite interstiziale, superata visto che negli ultimi due anni ho avuto solo un paio di cistiti di cui l'ultima emoragica a dicembre del 2004.
Dal 1999 è sopraggiunto uno stato continuo di afte nella mucosa orale, sono stati eseguiti numerosi esami dai quali non è emersa alcuna chiara diagnosi, tra gli altri anche i test anticorpi celiachia che sono risultati all'epoca negativi.
Nel giugno 2004 ho cominciato a stare male, sono stata ricoverata in day hospital ed è emerso che avevo la fibromialgia e polmonite da mycoplasma pneumoniae (rx torace normale e anticorpi positivo 1:320) da allora non sono mai più stata per così dire bene.
Da marzo 2005 lombalgia e febbricola(max 37,5), spossatezza, stanchezza, i dolori si sono diffusi a tutto il corpo(probabile effetto fibromialgia), da un esame del sangue- maggio 2005 è emerso che i globuli bianchi erano 3,41 e dato che nel corso dell'ultimo anno era già successo che i livelli dei wbc fossero scesi (preciso che in tutti gli esami fino a giugno del 2005 i globuli bianchi erano stati sempre nella norma) il mio medico di base ha richiesto una visita ematologica.
Sono stata visitata in ospedale- ematologia nel giugno 2005 e l'ematologo ha fatto la seguente diagnosi:
"la paziente presenta una quadro clinico compatibile con una sindrome auto-immune complessa ( tiroidite di Hashimoto, Fibromialgia....), in questo contesto, la leucopenia potrebbe essere dovuta alla presenza di anticorpi anti-leucociti" e suggeriva
"consulenza reumatologica per affrontare, se è il caso il problema di
una terapia immunosoppressiva".
Sono quindi andata in reumatologia dove è stata sospettata una malattia di Behcet o un oligoles. A questo punto (inizio luglio)ho iniziato una terapia a base di ciclosporina 100 mg al g.che è andata avanti per due mesi in attesa dei risultati di vari esami. Dopo un mese(fine luglio) con un emograma di controllo i wbc erano saliti a 5.27 e sembrava quindi che la cura fosse efficace (io comunque nel complesso continuavo a stare male ed avere la febbricola), ma dopo un altro mese ed arriviamo alla fine di agosto con un ulteriore emogramma i globuli bianchi erano scesi nuovamente inoltre i vari test (ana, ena, anti-dna, tipizzazione HLA etc per malattie reumatiche etc) risultavano negativi! un pò sconfortata mi sono rivolta a reumatologia di un altro centro ospedaliero dove avrebbero escluso Behcet etc ...c'è una vaga e da quello che ho capito remota possibilità(visti test negativi!) che abbia una sindrome di Sjogren
( e farò prossimamente la biopsia ghiandole salivari minori) e comunque mi hanno richiesto una nuova visita ematologica e dei nuovi esami anche perchè nel frattempo è scesa un pò anche l'emoglobina.
Ora chiedo scusa ma sono veramente perplessa e mi domando prima di andare avanti con questa ricerca di una possibile malattia autoimmune che si trascina da mesi e mi sembra senza fine.... ma può essere proprio e solo questa la ragione della leucopenia?
Visto che tutto è partito per leucopenia e febbricola?
Comunque trascrivo i risultati degli esami per quello che concerne wbc rbc hgb e ves fatti nel corso dell'ultimo anno:
14/6/04 wbc 4,37 - rbc 4,53 - hgb 12,5 - ves 30
14/8/04 wbc 3,39 - rbc 4,11 - hgb 11,4
23/10/04 wbc 3,98 - rbc 4,46 - hgb 11,8
07/12/04 wbc 5,01 - rbc 4,41 - hgb 11,8
27/5/05 wbc 3,41 - rbc 4,20 - hgb 11,0
28/7/05 wbc 5,27 - rbc 4,27 - hgb 10,7 - ves 47
29/8/05 wbc 3,50 - rbc 4,04 - hgb 10,1 - ves 49
13/9/05 wbc 5,39 - rbc 4,42 - hgb 10,7

inoltre esami effettuati la scorsa settimana con anche a lato valori riferimento:
sideremia totale 52 (37-145)
transferrina 358 (212-360)
ferritina 4.3 (14-250)
folati 7.6 (3.1-12.4)
vitamina b12 546,9 (179-1132)
beta 2 microglobulina 1.47 (0.60-2.00)
cupremia 102 (50.0-150.0)

Anni orsono ho avuto anemia sideropenica.
Aggiungo che ad agosto la temperatura era la mattina 37-37,1 ed il pomeriggio arrivava anche a 37,6)...recentemente per un paio di giorni ho avuto 37, ma oggi siamo nuovamente a 37,4.
In attesa della visita ematologica (fra un mese)gradirei avere un parere...ovvero se andare avanti così sia utile, nel frattempo ho fatto nuovamente il test per la celiachia e anca di cui avrò i risultati tra una decina di giorni. Se potrete rispondermi ve ne sarei veramente molto grata perchè obiettivamente sono a pezzi e non più solo fisicamente ...ma anche psicologicamente! almeno il conforto che si è sulla strada giusta!! Grazie mille.


[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Dalla storia riferita ritengo molto fondato il sospetto posto dal collega ematologo di una Malattia sistemica del tessuto connettivo. Si tratta spesso di patologie complesse e proteiformi che necessitano di specialisti esperti nella gestione di tali condizioni, accurati e pazienti nella raccolta di tutti i dati anamnestici, obiettivi, di laboratorio e strumentali necessari per porre la corretta diagnosi.
Rimango a sua disposizione ai numeri telefonici indicati. Granata Mauro
Mauro Granata