Utente 746XXX
Buongiorno,
volevo chiedere un consulto in merito ai miei esami del sangue. Credo sia tutto nella norma, volevo solo capire il possibile motivo di alcuni valori alterati.

Tutti i valori sono nella norma, ad eccezione di:

MCHC 32.8 (33.0 - 37.0)
RDW 11.4 (11.5 - 14.5)
Monociti 11.5 (3.4 - 9.0)

Come vedete, a parte i monociti in cui lo scostamento è più elevato, gli altri due valori si discostano di pochissimo (oltretutto, dal mometno che ho notato che i parametri di riferimento non sono sempre uguali in ogni ASL, potrebbero addirittura essere nella norma).

Volevo però capire se queste differenze siano fisiologiche oppure se debbano essere un campanello di allarme. A titolo informativo preciso che sono reduce in questo periodo, al mattino avverto talvolta un po' di stanchezza, anche se è può darsi sia dovuta al fatto che, per diversi impegni, in questo periodo non dormo più di 6 ore e mezza - 7 ore a notte. Vengo inoltre da un periodo di stress (preparazione del matrimonio) e ne sto per affrontare un altro (preparazione esami universitari, da studente lavoratore).
Faccio inoltre presente che in queste ultime settimane ho sofferto un po' di mal di testa (localizzato soprattutto al lato sinistro) e che da circa un mese soffro di un fastidioso prurito alla base del pene, diagnosticatomi in questi giorni come "eczema atopico".
Tutto questo può avere a che fare con i valori sopracitati?
Devo preoccuparmi?
Grazie per la cortese attenzione, saluti.

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Dei monociti non deve guardare la percentuale ma il numero assoluto.

Una bassa anisocitosi (RDW = Redcell Distribution Width) indica che il suo midollo fabbrica globuli rossi tutti magnificamente uguali, ed e' una bella cosa.

Questi globuli contengono un po' poca emoglobina - non fa niente.

Sono paramteri numerici secondari ed e' impossibile metterli in qualche relazione con sintomi soggettivi peraltro un po' generici anche loro.



[#2] dopo  
Utente 746XXX

Gentile dottore,
il numero assoluto dei monociti (credo sia questo il valore) è
0.86 x10^9/1 (parametri di riferimento 0.16 - 1.0).

Quella percentuale un po' elevata può essere messa in relazione con l'eczema atopico di cui le dicevo che procede da circa 3 settimane (e che inizierò, su consiglio del dermatologo, a curare in questi giorni con cortisone data la sua persistenza)?

In sostanza, tutto a posto o devo preoccuparmi?

Grazie e cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 746XXX

A ulteriore completamento dei dati,
le indico inoltre che l'esame delle urine riporta parametri nella norma, a parte il valore 25 alla voce Leucociti (parametro di riferimento: Assenti) e il commento a referto "alcuni leucociti".
Sempre dovuto all'eczema di cui sopra, che peraltro risulta proprio sul pene?

grazie

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
1) conteggio monociti e' normale

2) se eczema e' allergico forse potrebbero muoversi gli eosinofili, ma non i monociti che dell'allergia se ne fregano.

3) leucociti urinari provengono da interno (uretra e a monte vescica) e non da esterno (cute eczematosa) del suddetto pene.

4) se il suo vero problema e' il pene, deve chiedere nelle aree dermatologia - andrologia.