Utente 794XXX
Salve,
sono molto preoccupata e mi auguro di ricevere una risposta al più presto.
Ho fatto gli esami del sangue per la terza volta quest'anno e di nuovo mi ritrovo un valore superiore alla norma per quanto riguarda piastrine e leucociti.

Leucociti 11,8 x1000/ul
Piastrine 551 x1000/ul
Eritrociti 4,63 milioni/ul
Emoglobina 42,2 %
Ematocrito 42,2 %
MCV 91 fL
MCH 29,3 pg
MCHC 32,1 g/dl
Neutrofili 63,2 %
Linfociti 26,4%
Moniciti 3,2 %
Eosinofili 4,3 %
Basofili 1,1 %
LUC 1,8 %


Spero vivamente in una risposta, ne sarei davvero grata.

Vincenza

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Valori sempre uguali o che tendono a salire?

VES e PCR come sono?


[#2]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Aumenti di leucociti ed in misura minore di piastrine possono esserci per fenomeni infiammatori anche banali . L'unico consiglio è di controllare gli esami della coagulazione ed eventuale visita ematologica. Ne parli con il suo medico
Un saluto

A. Baraldi

[#3] dopo  
Utente 794XXX

VES è 3 con valore di riferimento da 2-30
PCR scusi l'ignoranza ma non so cosa sia o comunque non la trovo nell' emocromo.
Ho anche effettuato l' elettroforesi ed è risultato che sono affetta da gammopatia monoclonale benigna.Comunque i valori sono stabili.
Spero in una risposta,grazie ancora.

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
PCR = proteina C-reattiva = indice di infiammazione simile alla VES.

Una VES e una PCR elevate suggerirebbero una origine reattiva (infiammatoria) per leucocitosi e piastrinosi, e il problema diventerebbe quello di cercare dov'e' l'infiammazione.

Se invece gli indici infiammatori sono bassi, e la leucocitosi non sembra variare, allora l'altra ipotesi da non trascurare e' quella di una sregolazione del midollo emopoietico.

Esistono infatti delle forme di "trombocitemia essenziale" che poi non solo trombocitemie ma coinvolgono anche i granulociti, caratterizzate da situazioni del tipo "tutto normale tranne i numeri", ossia il midollo produce in eccesso quantitativo, ma senza alcuna altra alterazione qualitativa o maturativa.

Sono situazioni croniche e benigne, ma naturalmente da tenere controllate perche' per es. la piastrinosi eccessiva (dalle ottocentomila-un milione di piast. in su) di per se' puo' predisporre a ischemia arteriose e richiedere trattamenti antiaggreganti o citostatici.

La componente monoclonale benigna (se ne vedono tantissime) e' un reperto occasionale e innocuo, sebbene anch'essa vada controllata una volta all'anno.


[#5] dopo  
Utente 794XXX

Dottore, Lei è veramente gentilissimo ed esauriente nelle risposte che dà. Non so come ringraziarLa, mi ha davvero tranquillizzato.Grazie infinite!