Utente 106XXX
Gentili dottori,
Vorrei che voi mi risolveste un mio grande quesito il quale mi sta tormentando da diversi mesi. Mi potreste dire con esattezza come si manifesta un'anemia causata da una forma leucemica? Vorrei sapere se la mia ansia può essere giustificata oppure è del tutto infondata. Mi rivolgo a voi e non al dottore di famiglia perchè non vorrei far preoccupare mia madre magari inutilmente. Se da quello che trapela dalle vostre spiegazioni riesco a collegare qualche sintomo, allora farò presente il problema. La paura che tengo chiusa di avere una leucemia o anemia mi fa impazzire. Aggiungo che sono un tipo ansioso e ho spesso pensato di avere anche altre malattie, ma con ciò l'ansia è una persecuzione. Vi prego, grazie in anticipo.

Cordiali saluti.

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Non e' questione di essere ansioso o placido ma di essere informato o di ignorare cio' di cui si ha paura.

la leucemia e' un aumento tumorale dei globuli bianchi. L'anemia e' una diminuzione dell'emoglobina. Si fa il piu' comune esame del sangue (emocromo) ed entrambe le situazioni si vedono subito. non ci si basa mai sui sintomi per decidere che uno ha una leucemia, o un'anemia, o un'aplasia.



[#2] dopo  
Utente 106XXX

Dottore lei ha perfettamente ragione. Il punto è che prima di mettere, magari inutilmente, in ansia mia madre, vorrei sentire con che quadro sintomatico si presentano le due patologie e vedere se più o meno ho motivo di allarmarmi oppure sono paure infondate. Tutto qua, so perfettamente di che malattie si tratta.

[#3]  
20563

Cancellato nel 2010
Prima le rispondo: i sintomi sono aspecifici, debolezza, stancabilita', febbricola, qualche sanguinamento, o anche niente, meta' delle leucemie si scoprono per caso.

Poi pero' mi permetta di chiederle di non fare giri di parole, almeno su internet. lei tira in ballo sempre la mamma, non si capisce cosa c'entra la mamma.

Prima lei ha detto "La paura che tengo chiusa di avere una leucemia o anemia mi fa impazzire", qui sembra che la leucemia debba averla lei, in tal caso la risposta e' ovvia: lei e' maggiorenne, entra nel primo laboratorio che trova, con 5 euro si paga un emocromo e si toglie il pensiero. Se poi venisse malauguratamente positivo, altro che all'ansia della mamma, pensi alla pelle sua.

Successivamente mi viene il sospetto che il suo timore e' che la leucemia potrebbe averla la mamma, e non vuole allarmarla. La risposta e' la stessa: con un pretesto qualunque (diabete, colesterolo, la menopausa, la tiroide, ecc.) la portate a fare un controllino del sangue e intanto ci infilate un emocromo.