Utente 114XXX
gentilissimo medico,
il mio gruppo sanguigno è il seguente: B rh negativo (fenotipo: ccddee)
quello di mio marito è: A rh positivo (fenotipo: CcDee)
il 4 novembre dello scorso anno ho effettuato il test di coombs indiretto durante la mia prima gravidanza, questa riportava le seguenti diciture:
ricerca anticorpi irregolari - enzima negativo
ricerca anticorpi irregolari - coombs negativo
il 13 novembre vengo ricoverata per interruzione terapeutica della gravidanza (causa spina bifida del bambino) e prima di procedere con l'interruzione della gravidanza mi viene eseguito test coombs, il quale riportava il seguente esito:
ricerca anticorpi irregolari - enzima positivo
ricerca anticorpi irregolari - coombs negativo
identificazione anticorpi irregolari positivo
specificità anticorpi panagglutinanti.
dopo l'aborto mi somministrano regolare profilassi e mi dicono di effettuare un test di coombs di controllo dopo 6 mesi.
quando sono andata dalla mia ginecologa con gli esiti in mano, guardando il test del 13 novembre, chiama il laboratorio analisi e mi conferma che questi "non hanno significato patologico", quindi eravamo tranquilli.
dopo 6 mesi, rifaccio il test di coombs e l'esito è assolutamente identico a quello del 13 novembre:
ricerca anticorpi irregolari - enzima positivo
ricerca anticorpi irregolari - coombs negativo
identificazione anticorpi irregolari positivo
specificità anticorpi panagglutinanti.
cosa ne pensa?
sono molto in ansia, anche perché vorremmo tanto avere un bambino ma il traguardo ci sembra sempre più lontano, pensavo che l'iimunoprofilassi desse un risultato tutto negativo, dato l'esito dell'esame dovremmo preoccuparci in caso di una seconda gravidanza?
spero tantissimo in una vostra risposta, sono inattesa di parlare con il mio ginecologo ma manca ancora qualche giorno...
cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
In via generale diciamo che dopo una interruzione di gravidanza e dopo il test per anticorpi irregolari positivo, sarebbe opportuno, in una futura gravidanza , la somministrazione di immunoglobuline anti D ogni 12 settimane fino alla nascita. Esiste un test di ricerca degli eritrociti fetali nella circolazione materna da utilizzarsi in caso di test di coombs negativo per valutare , se presenti, la percentuale di questi. Al di là di questo ritengo che lei possa , comunque, avere una seconda gravidanza , dovrà soltanto fare i controlli periodici
Un saluto

A. Baraldi