Utente 147XXX
Gentile Dott. ho quasi 56 anni e un ciclo mestruale di 28-30 giorni dall'età di 11 anni, senza mai problemi. Ho avuto 2 gravidanze normali conclusesi con parto cesareo. Ho allattato molto poco per mancanza di latte (1-2 mesi). Non ho familiarità per tumori al seno o all'utero. Le mie nonne e mia madre sono andate in menopausa intorno ai 52-53 anni. Eseguo ogni 2 anni la mammografia e il pap-test, finora sempre negativi.
A gennaio 2010 sono stata sottoposta a tiroidectomia totale per un nodulo C3 all'agoaspirato, ma poi negativo all'istologico. Da allora assumo Eutirox la cui dose attuale è di 125 mcgr al giorno, peso 60 kg. Recentemente ho effettuato (al sesto giorno dall'inizio della mestruazione) i segueni esami dei quali vorrei chiederLe un parere. Inoltre vorrei chiederLe un parere alla domanda posta nel titolo. Grazie per l'attenzione.

FSH = 11,8 mU/ml
fase follicolare 4,0-13,0
fase luteinica 2,0-13,0
ovulazione 5,0-22,0
menopausa 20,0-138,0

LH = 5,8 mU/ml
fase follicolare 1,0-18,0
fase luteinica 0,4-20,0
ovulazione 24,0-105,0
menopausa 15,0-62,0

17betaEstradiolo = 58 pg/mL
fase follicolare 21,0-251,0
fase luteinica 21-312,0
fase preovulat. 38,0-649,0
menopausa 5,0-28,0

progesterone = <0,10 ng/ml
fase follicolare 0,10-0,30
fase luteale 1,20-15,90
post-menopausa 0,0-1,40

prolattina = 7,8 ng/ml (3,0-24,0)

TSH = 1,67 (0,40-4,00)
FT3 = 3,20 (1,80-4,20)
FT4 = 1,11 (0,89-1,76)
Calcio = 8,1 (8,1-10,4)


[#1] dopo  
Dr.ssa Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Esiste un orologio biologico che regola l'inizio e la fine della vita mestruale della donna, anche se su tale orologio interferiscono variabili (ad es fumo). da un punto di vista della protezione su osso e sistema cardiocircolatorio avere un epoca tardiva di menopausa è sicuramente protettivo, meno su mammella e utero dove gli estrogeni possono avere un ruolo nel promuovere lo sviluppo di tumori. Ritengo che i vantaggi superino gli svantaggi considerata l'elevata sensibilità dei metodi diagnostici preventivi (mammografia eco pelvica ) che in ogni caso dovrebbe periodicamente effettuare anche in condizioni di menopausa. per ciò che riguarda l'assetto tiroideo mi pare sostitutito ottimamente.
Dr.ssa Paola Mossa