Utente 300XXX
Spero che sia la sezione più adatta, visto che precedentemente lo avevo scritto in urologia.
Ho 20 anni e da circa tre mesi fa ho cominciato ad andare in bagno fin troppo frequentemente, spesso dopo dieci minuti o dopo mezz'ora, e recandomi da un urologo mi è stato detto che potevo avere una prostatite o un diabete insipido (visto che allo stesso tempo c'era una forte sete che andava e veniva).
Ho fatto la cura per la prostatite e i sintomi sembravano essersi calmati, ma poi sono tornati più forti di prima. In questi giorni ho provato a compilare un diario minzionale e mi sono accorto che bevendo due litri vado ad urinare in maniera più o meno regolare. Ad esempio un giorno ho bevuto due litri e ne ho urinato uno e mezzo per un totale di sei minzioni, quindi direi in maniera regolare. Ieri ho bevuto due litri e mezzo per un totale di sette minzioni da quasi due litri. Quindi senza essermene accorto forse il problema dipendeva dalla mia sete eccessiva che mi portava a bere di continuo. Il primo giorno che ho compilato il diario mi sono lasciato completamente andare alla sete e ho bevuto quattro litri, urinandone altrettanti.
Ciò che mi confonde è che ricordo molti episodi in cui non bevevo molto ma urinavo comunque ogni mezz'ora o ogni ora. Però al momento la situazione sembra dipendere soprattutto dalla sete, che è quasi sempre presente in questi giorni. Verso l'ora di pranzo si accentua e non smette fino a quando vado a dormire. Ovviamente devo trattenermi per non urinare ben 16 volte come ho fatto il giorno in cui ho bevuto 4 litri. Capendo che non si tratta più di prostatite, nè di diabete insipido (altrimenti dovrei urinare tantissimo anche quando bevo 2 litri), il mio medico curante mi ha parlato di potomania e mi ha prescritto delle analisi del sangue e delle urine.
Lunedì andrò a farle, nel frattempo volevo chiedere a voi: questo può essere un disturbo di natura endocrinologica?

[#1] dopo  
Dr. Vittorio Pullano

24% attività
0% attualità
4% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gentile paziente la polidipsia psicogena primaria o potomania è una patologia del comportamento che si manifesta con il bisogno di assumere acqua in misura non consona alle reali esigenze dell'organismo,anche in assenza di sete.
La manifestazione clinica classica è la poliuria,il che impone la diagnosi differenziale con altre cause di poliuria,anche endocrina ma non è un disturbo di natura endocrinologica.
vittoriopullano2013

[#2] dopo  
Utente 300XXX

La aggiorno sulla situazione. La sensazione di sete è scomparsa e si ripresenta molto raramente. Ho provato ad aggiornare i diari minzionali e ho scoperto che ora ogni giorno urino 2 litri di urina. Il problema è che anche bevendo un litro soltanto, ne urino 2. Quindi mi chiedo il perché. Mi è stato detto che potrebbe essere un disturbo di natura endocrinologica. Lei cosa mi dice?