Utente 390XXX
Gentile dottore,
La ringrazio fin da ora del tempo che vorra' dedicarmi. Sono una ragazza di 33 anni affetta da tiroidite autoimmune da diverso tempo, ma non ho ancora iniziato nessuna terapia sostitutiva perche' i valori sono ancora nella norma. Sto iniziando a pensare alla mia prima gravidanza e le ultime analisi rilevano il TSH a 3.49, l'endocrinologo ha detto che questo valore va ancora bene e che non puo' causare difficolta' di concepimento, come neanche i valori altissimi degli anticorpi tpo. A suo avviso tali anticorpi solo raramente portano all'infertilita', e se dovessi avere problemi a restare incinta dovrei assumere cardioaspirina prima della gravidanza. Mi ha detto noltre che gli anticorpi non aumentano il rischio di abortivita', mentre la mia ginecologa ha invece affermato il contrario. Volevo quindi chiederLe se Lei condivide il parere del mio endocrinologo (sia per quanto riguarda il valore del TSH, la terapia sostitutiva da iniziare solo in gravidanza che per il discorso degli anticorpi) oppure se secondo Lei gli anticorpi possono rappresentare davvero un rischio per la gravidanza, sia per il concepimento che per il rischio di aborto. So anche che avendo gia' una patologia autoimmune sono soggetta ad averne anche altre, quindi non so se sarebbe opportuno fare ulteriori analisi per cercare ulteriori anticorpi. La ginecologa ha detto che secondo lei non ha senso fare analisi a tappeto, ma io sarei propensa invece ad indagare solo su quegli specifici anticorpi che potrebbero dare problemi durante la gravidanza. Le chiedo per cortesia, se possibile, di chiarirmi le idee perche' vorrei pensare ad una gravidanza ma sono davvero molto confusa e soprattutto preoccupata!
La ringrazio davvero di cuore.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Belardi

20% attività
0% attualità
0% socialità
EMPOLI (FI)
VALLO DELLA LUCANIA (SA)
VINCI (FI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Gent.le Signora,

vorrei innanzitutto tranquillizzarla.
L'autoimmunità tiroidea non si associa ad un aumento dell'infertilità: lei ha le stesse probibilità di iniziare una gravidanza pari a quella di tutte le altre donne.
Non è vero che per la positività degli anticorpi anti-tiroide, qualora non dovesse rimanere incinta, dovrebbe iniziare la terapia con cardioaspirina! Una terapia anti-aggregante o anti-coagulante viene eseguita quando ci sono altri tipi di problemi e non di fronte ad una tiroidite cronica autoimmune.

Per quanto rigurada invece i valori di TSH, io le suggerirei di inizare la terapia con Levo-tiroxina (Eutirox, Tirosint, Tiche,etc...) in quanto è consigliabile mantenere valori di TSH <2.5.

Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Belardi

[#2] dopo  
Utente 390XXX

Gentilissima Dott.ssa Valentina Belardi,
La ringrazio davvero tantissimo della Sua celere e rassicurante risposta, sono davvero molto sollevata.
Approfitto della Sua disponibilità per chiederLe secondo Lei quali sono gli esami specifici per rilevare anticorpi che in gravidanza potrebbero essere pericolosi e se secondo Lei è opportuno cercarli in vista di una gravidanza.
La ringrazio ancora di cuore e Le auguro buon fine settimana.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Belardi

20% attività
0% attualità
0% socialità
EMPOLI (FI)
VALLO DELLA LUCANIA (SA)
VINCI (FI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Al momento non è indicato eseguire ulteriori accertamenti.

Le rinnovo il suggerimento di inziare la terapia con Levotiroxina (ovviamente dopo opportuna visita endocrinologica).

Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Belardi

[#4] dopo  
Utente 390XXX

Gentilissima Dott.ssa Belardi,
Grazie ancora della Sua cortese risposta.
Sono gia' stata visitata dal mio endocrinologo, il quale non mi ha prescritto ancora alcuna terapia perche'la tiroide sembra funzionare ancora, anche se al limite.
Secondo lui dovro' iniziare la terapia con levotiroxina appena scopriro' di essere incinta, e non subito.
Lei concorda? Se dovessi restare incinta con un valore cosi' alto di tsh potrebbero esserci problemi?
La ringrazio ancora tantissimo e Le auguro una buona giornata.

[#5] dopo  
Dr.ssa Valentina Belardi

20% attività
0% attualità
0% socialità
EMPOLI (FI)
VALLO DELLA LUCANIA (SA)
VINCI (FI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
In previsione di una gravidanza io la terapia la inizierei.
I valori di TSH non sono elevati,infatti sono ancora nel range di normalità,ma considerando che in gravidanza il valore auspicabile di TSH è inferiore a 2,5,secondo potrebbe già intraprenderla e aggiustare successivamente la posologia.

Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Belardi