Utente 391XXX
Salve
Ho scoperto che un rigonfiamento sotto la mia ascella è una ghiandola mammaria accessoria. La sporgenza è visibile e in periodi in cui prendo qualche chilo anche fastidiosa (ma non dolorante). Tempo fa un medico endocrinologo mi ha consigliato l asportazione chirurgica e sto valutando questa opportunità ma vorrei capire se si tratta di una esigenza solo estetica o se questa ghiandola può trasformarsi in qualcosa di maligno. Premetto che mi sono resa conto di avere questo problema più di 10 anni fa ma mai nessuno mi ha parlato di urgenza chirurgica delegando a me la decisione sul da farsi. Cosa mi consigliate voi?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' una esigenza SOLO ESTETICA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per completezza ed allo scopo di argomentare la mia perentoria replica mi preme fare alcune precisazioni che giustificano il mio dissenso rispetto a quanto Le è stato consigliato.

1) La ghiandola mammaria NORMALE può presentare delle ESTENSIONI di tessuto che NON rappresentano una anomalìa vera e propria.
Trattandosi di tessuto ghiandolare normale non è giustificata la sua asportazione se non per ragioni estetiche. Se no, per ragioni di prevenzione oncologica, dovremmo asportare anche le mammelle che si trovano nella loro sede naturale.
Occorre comunque tenerne conto perchè nel corso della visita senologica vanno controllate anche le mammelle accessorie .

2) Mammelle e capezzoli sopranumerari ne vediamo ogni giorno fuori della sede classica e si possono riscontrare lungo la linea lattea , una linea immaginaria che va dalla ascella al pube. che corrisponde alla linea di impianto delle mammelle nei mammiferi. E raramente si possono riscontrare anche sulla spalla, dorso, nello spessore delle grandi labbra, sulla faccia mediale della coscia. In corso di gravidanza rispondono alle stimolazioni ormonali rendendosi più evidenti.

Spero di avere chiarito tutti i suoi dubbi.

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#3] dopo  
Utente 391XXX

Grazie molte per la sua precisazione. Mi rendo conto quindi che non c è unanimità a riguardo. Il medico che mi ha consigliato di operare mi ha parlato di una possibile cancerizzazione a lungo termine. La ringrazio per la sua completa risposta.

[#4] dopo  
Utente 391XXX

Gentile dott. Catania, saprebbe dirmi se solitamente questo tipo di interventi vengono fatti in anestesia locale o totale?