Utente 224XXX
Gentili dottori,
due settimane fa da un''ecografia capo-collo è venuto fuori, senza che lo sospettasi nemmeno, che ho la tiroide ingrossata. In realtà ho fatto l'esame perché sentivo nel collo leggeri rigonfiamenti e, poiché è da 4 mesi che curo la cervicale che mi ha dato non pochi problemi ( nausea, vertigini, acufeni, ecc che fortunatamente si stanno risolvendo), il medico curante mi aveva prescritto l'ecografia per accertarsi meglio.
Dall'ecografia capo-collo risulta:

- Tiroide aumentata di volume in toto, di ecostruttura marcatamente disomogenea, punteggiata da numerosi pseudonoduli ipo-anecogeni, i più grandi sui 6mm di diametro, superficiali.
In laterocervicale posteriore dx sono presenti alcune formazioni linfonodali, di ecostruttura conservata, le più grandi 12mm.
Linfonodo sui 15mm presso entrambi gli angoli mandibolari.

In base all'esito dell'ecografia sempre il medico curante mi ha prescritto gli esami specifici del sangue, eseguiti una settimana fa, da cui risulta :
P-ormone tireostimolante (TSH) 5,31 uU/mL ( valori di riferimento 0,27-4,20)
S-Ac- Anti-Recettori TSH 0,30U/L ( valori di riferimento <1,22)
P-Ac-Anti-Tireopeossidasi 142,80 UL/mL( valori di riferimento 34)
P- Ac-Anti-tireoglobulina 37,30 Ul/mL ( valori di riferimento <115,00)
P-tiroxina libera (FT4) 1,30 ng/dL ( valori di riferimento 0,90-1,70)

Riguardo al TSH, che non è ottimale, il medico mi ha dunque detto che sarebbe meglio farmi controllare da un endocrinologo, soprattutto se si desidera un gravidanza anche tra qualche anno, ma per il resto non c'è da allarmarsi.
Forse anche le perdite ematiche avvenute ultimamente al 13° giorno ( ho sempre avuto un ciclo regolare e senza problemi) sono da ricollegarsi al non corretto funzionamento della tiroide?
A dire la verità l'anno scorso lo spotting si è verificato per la prima volta proprio in questo periodo e fatalità sempre in seguito ad un periodo di forte stress psichico e tensione (il giorno prima mi ero presa un forte dispiacere con rabbia e pianto come in questi giorni). Ma dall''ecografia all''utero, fatta l''anno scorso a novembre, non risultavano problemi e la ginecologa mi ha tranquillizzata.
Premetto che ho sempre goduto di ottima salute, stile di vita sano, non bevo, non fumo, alimentazione corretta e attenta. Negli ultimi due anni però, oltre ad avere avuto abbastanza stress psichico, ho trascurato lo sport facendo vita sedentaria che mi ha infatti causato problemi alla cervicale che sto curando abbastanza bene con buoni risultati da qualche mese ( fisioterapia e ginnastica posturale/yoga).
Gradirei sapere qualcosa in più riguardo ai valori sia dell'esame del sangue che della tiroide sopra elencati e se è il caso di farmi vedere subito da un endocrinologo .
Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr.ssa Alessia Sagazio

28% attività
0% attualità
12% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
ANCONA (AN)
PESCARA (PE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente il suo e un inixiale ipotiridismo subclinico di origine autpimmune da tiroidite cronica automune che in età come la sua ancora.fertile può essere sottoposto a terapia sostitutiva. Lo spotting al 13esimo giorno è legato all ovulazione eventuale nessun legame della minima disfunzione tiroidea. Se la tiroide ha un volume aumentato probabilmente il suo ipotiroidismo andrà a peggiorare. Si affidi ad un endocrinologo dinfiducia e faccia certamente una consulenza. Saluti
Dr. Alessia  Sagazio
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo
Pescara Teramo Ascoli Piceno Macerata Ancona

[#2] dopo  
Utente 224XXX

Gentile dott.ssa, la aggiorno della mia situazione attuale.
Il 4 novembre scorso ho effettuato la visita da un endocrinologo che, valutando i miei esami e facendomi una visita accurata, mi ha prescritto per 6 mesi di assumere l'integratore Syrel. Tra 6 mesi dovrei ripetere gli esami del sangue e ritornare da lui.

Da circa 20 giorni, però, in modo non continuativo, ho una sensazione di nodo alla gola, come di presenza di corpo estraneo, provocando un fastidio che si irradia sino allo sterno oltre a difficoltà nel respiro quando salgo le scale ( premetto che sono sempre stata attiva e faccio sport).
Alla visita il medico mi aveva chiesto se per caso presentassi già questi sintomi, ma fino ad allora era tutto di tipo asintomatico.
Inoltre, gli ultimi due cicli mestruali sono stati abbastanza difficili anche se regolari: il 1° giorno invece di sangue rosso ho avuto come spotting con perdite marrone scuro o al massimo rosso molto chiaro, poi dopo 3-4 giorni inizia il vero sanguinamento che dura per 4-5 giorni con flusso normale ( come ho sempre avuto).

Sono molto preoccupata, devo ritornare subito dal medico?
Cosa potrei prendere per alleviare questa sensazione di nodo alla gola? Un antinfiammatorio potrebbe andar bene?
Vorrei anche sapere se dall'ipotiroidismo si può guarire in modo definitivo o bisogna imparare a conviverci, anche facendo un'eventuale terapia ormonale.
Grazie per l'attenzione

[#3] dopo  
Utente 224XXX

Gentile dott.ssa, potrei avere una sua risposta?
Grazie

[#4] dopo  
Utente 224XXX

Mi complimento per il servizio! Mi chiedo per quale motivo mettete la Vostra disponibilità.....mah!