Utente 238XXX
Buongiorno, ho 30 anni ed ho un adenoma ipofisario sotto controllo e sono alla 25° settimana della seconda gravidanza.
La questione riguarda il valore del tsh, che nelle prime analisi effettuate alle prime settimane era di 0,980 con anticorpi negativi.
Le analisi del Tsh me le fanno ripetere circa alla 23° settimana di gravidanza ed il valore è 3,040 con valori di riferimento in gravidanza per il secondo trimestre <3,000. La ginecologa mi dice di monitorarlo visto che sono quasi alla fine del secondo trimestre e si tratta di un valore border e di rifare le analisi tra un mese. Nel frattempo prenoto una visita dall'endocrinologo per avere maggiori delucidazioni a riguardo. In base a questo valore mi prescrive eutirox 25 da prendere ogni giorno e ricontrollare il valore il mese successivo. Per mio scrupolo preferisco rifare subito le analisi del tsh a distanza di 10 giorni dall'ultimo controllo ed il valore alla 25° settimana di gravidanza è risultato essere inferiore a 3,040, ovvero pari a 2,578 con valori di riferimento al secondo trimestre sempre <3,000. Nel terzo trimestre di gravidanza i valori devono invece essere, secondo il laboratorio, < 3,500.
Ho subito comunicato il valore diminuito del Tsh all'endocrinologo, valore dosato senza la somministrazione di alcun farmaco e mi è stato detto di prendere ugualmente l'eutirox 25.
Non riesco a comprendere la necessita di sottopormi ad una cura pur avendo i valori entro i parametri di riferimento e non soffrendo di alcuna patologia tiroidea ed avendo anticorpi negativi. La risposta è stata per evitare che possa arrivare a 3,200 ed in sostanza per tenerlo monitorato.
Vorrei un parere sulla effettiva necessità di assumere eutirox 25 con i miei valori ed il perchè sarebbe meglio assumerlo con questi valori.
Inoltre, per la mia prima gravidanza partivo da un Tsh pari a 1.990 , alla 24° settimana era ben 3,200 e nell'ultimo mese era sceso spontaneamente e senza assumere nessun farmaco a 1,770. Infatti in quell'occasione nessuno mi aveva detto nulla né fatto prendere farmaci per il valore del tsh 3,200.
Non riesco allora ancor di più a comprendere la necessità, per questa seconda gravidanza avuta a distanza di quasi 3 anni dalla prima, di dovermi sottoporre a cure che magari sono superflue.
Inoltre, nel caso dovessi ugualmente fare la cura anche se "superflua" potrei avere delle ripercussioni negative sull'andamento della gravidanza?
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Emma Lucci

24% attività
4% attualità
0% socialità
BACOLI (NA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Gentile utente il valore di TSH esibito( 2,5) rientra nel range di normalita per la sua epocale gestazionale. Può ricontrollare i valori tra 1 mese per una maggiore sicurezza. Ad ogni modo la negatività degli anticorpi è un fattore positivo , così come la sua epoca gestazionale in quanto al sesto mese la tiroide fetale inizia ad essere autonoma ( al contrario dei primi 3 mesi in cui il feto è sprovvisto di tiroide e pertanto dipende dalla
Tiroide materna ). Cordiali saluti.
Dr.ssa emma lucci

[#2] dopo  
Utente 238XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta.
Anch'io sono concorde con il suo parere.
Non corro, dunque, nessun rischio con questi valori ad attendere fino al prossimo controllo del Tsh anche se in questo periodo potrebbe alzarsi?
Mi scusi, ma sono preoccupata perché non riesco a capire come mai endocrinologo e ginecologa vogliono farmi iniziare una cura pur avendo i valori entro i limiti, valori che tra l'atro per la prima gravidanza erano più alti.
La ginecologa ha detto che essendo la seconda gravidanza a distanza di due anni e mezzo quindi ravvicinata, la mia tiroide potrebbe esaurirsi. Ma cosa vuol dire esaurirsi? Smettere di funzionare all'improvviso e quindi con il rischio che all'improvviso termini la gravidanza? Se fosse cosi prendo immediatamente il farmaco. Ma se in un mese è surreale che possa accadere questo, aspetto e ricontrollo il valore ed eventualmente assumerò il farmaco se il valore sarà più alto.
Poi mi chiedo, se dovessi assumere da subito il farmaco anche senza reale necessità, perché i valori si sarebbero abbassati da soli come per la prima gravidanza, che conseguenze potrebbe avere il bambino? Io Potrei passare ad ipertiroidismo? O comunque il dosaggio di 25 è cosi basso che non comporterebbe comunque alcun rischio anche se assunto senza reale necessità?
Mi scuso per le tante domande, ma mi piacerebbe avere un suo parere a riguardo.
La ringrazio in anticipo
Cordiali saluti.








[#3] dopo  
Dr.ssa Emma Lucci

24% attività
4% attualità
0% socialità
BACOLI (NA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Gentile utente , la tiroide normale , pur essendoci numerose interferenze durante la gravidanza come la b hcg e la desiodasi placentare , dovrebbe essere in grado di fornire il quantitativo di ormoni necessari anche per il nascituro . Diverso e il discorso della tiroidite autoimmune in cui la tiroide fa fatica a funzionare e ciò è ancora più evidente in gravidanza per le aumentate esigenze . Detto questo , la dose suggerita e molto bassa quindi non dovrebbe provocarle problemi . Se anche il tsh fosse più basso, è più problematico un ipotiroidismo anche subclinico in quanto maggiormente legato a complicanze ostetriche . Inoltre bisogna valutare non solo il tsh ma anche le frazioni libere degli ormoni ft3 e ft4. Contatti il suo endocrinologo che saprà sicuramente darle il giusto consiglio.Cordiali saluti .
Dr.ssa emma lucci

[#4] dopo  
Utente 238XXX

La ringrazio nuovamente per la tempestiva risposta.
Purtroppo non mi hanno mai fatto controllare ft3 ed ft4.
Proverò a chiederlo al mio endocrinologo.
Una curiosità, la negatività agli anticorpi valutata ad inizio gravidanza, può modificarsi in corso di gravidanza e quindi dovrei rivalutare anche questa oltre ad ft3 ed ft4?
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 238XXX






[#6] dopo  
Dr.ssa Emma Lucci

24% attività
4% attualità
0% socialità
BACOLI (NA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Gentile utente, può verificarsi una tiroide
Post - partum ( ma in tal caso si tratterebbe del periodo compreso tra la nascita ed il 6 mese dopo il parto). Controllerei per io momento solo la funzione tiroidea con un TSH e almeno un ft4. Cordiali saluti .
Dr.ssa emma lucci

[#7] dopo  
Utente 238XXX

Buongiorno sono alla 27° settimana di gravidanza (26+3 quindi sono da poco entrata al settimo mese di gravidanza e quindi terzo trimestre).
Come da Lei suggerito, ho rifatto le analisi ed ho eseguito oltre al tsh anche ft3 e ft4 con i seguenti risultati:

Tsh 2,688 mcIU/ml valori riferimento (0,400 - 4,2)
valori in gravid. 1° trimestre < 2,500
2° trimestre < 3,000
3° trimestre < 3,500

FT4 8,33 pg/ml valori rif. (5.00 - 12,00)

FT3 3,16 pg/ml " (2,50 - 4,30)

Vorrei avere un parere da lei sulla necessità di assumere il farmaco.
La ringrazio,
Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Dr.ssa Emma Lucci

24% attività
4% attualità
0% socialità
BACOLI (NA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Gentile utente i valori sono nel range della normalità per epoca gestazionale. Può ripeterlo tra 40gg per controllarli nel tempo. Cordiali saluti .
Dr.ssa emma lucci

[#9] dopo  
Utente 238XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta
Cordiali saluti.