Utente 327XXX
Buonasera,
ho fatto di recente delle analisi di controllo dove è tutto entro i range l unico valore preoccupante risulta essere il paratormone, riporto quelli che sono i valori:
Paratormone 81,9 ( 9,0 -80,00)
tsh 2,85 ( funzione normale 0,25 - 4,00)
glicemia 97 (65-85)
emoglobina glicosata 5,4 (4,0- 6,0)
HbA1C 36 (20-42 non diabetico)
sodiemia 143 (135-145)
fosfatasi alcalina 81 ( 40-120)
fibrinogeno 285 (200-400)
vitamina D 20,6 (10,8 - 54.1)
uricemia 3.9 (2,4 -5,7)
microalbuminuria 14 (meno di 20)
potassemia 4,4 (3,50- 5,00)
vitamina B12 481,7 (150-1000)
calcemia 10,2 (8,4 -10,2)
il mio medico curante ha detto che dovrò ripetere le analisi tra qualche mese poichè il valore del paratormone non gli piace e non fa prevedere nulla di buono.
Io da qualche mese avendo problemi con il ciclo che inizia a non essere più quello dell età fertile ho iniziato su suggerimento del ginecologo una terapia con progesterone in ovuli.
Nel rifare le analisi cosa dovrei aggiungere?
Ho fatto un ecografia alla tiroide e paratiroide e l esito è stato che non c era nulla di rilevante.
Ringrazio per l attenzione
cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Enrico Riccio

24% attività
16% attualità
4% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2018
Gentile Utente,

Consiglierei innanzitutto un'integrazione di vitamina D poichè nel suo caso è carente. Personalmente non concordo con i limiti di riferimento forniti dal suo laboratorio. E' definita insufficiente una vitamina D inferiore a 30 ng/ml e se la vitamina D si abbassa il paratormone tende ad aumentare.
In più andrebbe praticato anche un dosaggio di albumina per rapportare il calcio totale a questo valore.
Il calcio misurato dal laboratorio non tiene conto della quota di calcio legata all'albumina motivo per cui va fatta una correzione matematica che richiede il dosaggio di questa proteina.
In ultimo le consiglio di praticare una visita endocrinologica per affrontare nel modo migliore l'iter diagnostico.

Cordiali saluti.
Dr. Enrico Riccio