x

x

Interazione

Buonasera da ormai tre mesi prendo 600 mg tegretol per stabilizzazione umore, ma in questi giorni per ipercolesterolemia ho dovuto assumere simvastatina 20mg e per reflusso gastroesofageo esopral 40 mg.

Assumendo i tre prodotti ho avuto una forte dispnea e una debolezza muscolare.

Non so come regolarmi chiedo cortesemente un consiglio grazie
[#1]
Prof. Bruno Silvestrini Farmacologo 62 38
Caro Signore,
se il suo medico curante fosse un mio studente gli tirerei le orecchie, perché i farmaci sono strumenti preziosi, ma impegnativi e da usare senza esagerare e con estrema cautela. Lui non lo è e quindi non mi permetto di fargli un sermone.
A lei consiglio di segnalargli gli effetti collaterali e sarà lui stesso ad aggiustare la terapia, sospendendo i trattamenti non essenziali, o salvavita come sono chiamati. Che nel suo caso è uno solo, se prescritto per l'indicazione essenziale.
Un cordiale saluto
Bruno Silvestrini

Prof. Bruno Silvestrini
Medico, Professore onorario Università Sapienza di Roma, Presidente onorario della Fondazione di Noopolis

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore in particolare a quale medicina fa riferimento?mi perdoni ma non sono date dal mio medico curante ma da un psichiatra un cardiologo ed un gastroenterologo...
Mi dà un consiglio su cosa sarebbe utile fare grazie ancora
[#3]
Prof. Bruno Silvestrini Farmacologo 62 38
Al Tegretol, che è un medicinale impegnativo, di pertinenza specialistica.
Non posso che ripetere il mio consiglio: si rivolga al medico prescrittone, che potrebbe anche non essere a conoscenza delle co-prescrizioni.
Tranquilla, che andrà tutto bene.
Un cordiale saluto

Prof. Bruno Silvestrini
Medico, Professore onorario Università Sapienza di Roma, Presidente onorario della Fondazione di Noopolis

[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi ancora devo quindi eliminare il tegretol o cambiare con altro farmaco?mi perdoni ancora del chiarimento
[#5]
Prof. Bruno Silvestrini Farmacologo 62 38
Mi perdoni, ma ci sono domande alle quali non posso rispondere.
Un farmaco è buono o cattivo non solo in sé, ma anche in relazione all'impiego che se ne fa. E qui interviene il medico che la segue, che la conosce.
Sul medico di base si raccontano tante storie, e qualcuna sarà pur vera perché la perfezione non è di questo mondo, ma non mi convincono. Prima di cercare un aiuto altrove gli dia fiducia, ritorni da lui.
Va bene?
Buona giornata

Prof. Bruno Silvestrini
Medico, Professore onorario Università Sapienza di Roma, Presidente onorario della Fondazione di Noopolis