Diarrea con assunzione di deursil e tudcabil?

Partecipa al sondaggio
Buonasera, a seguito di un evento di colangite acuta con vomito, diarrea e febbre, analisi da far paura e relativo ricovero di 5 gg (premetto che ho tolto la colecisti 10 anni fa), dopo un anno di ricerce con RMN e Colangio RMN senza e con mezzo di contrasto, Ecoendoscpie, ripetute 3 volte, non sono stati trovati calcoli nelle vie biliari, ma un lievissimo restringimento a livello della Papilla di Vater (quasi impercettibile) e una modesta dilatazione delle vie extraepatiche.
Mi è stato detto che quasi sicuramente si erano formati dei calcoli nelle vie biliari che ho espulso.
I medici non hanno ritenuto necessario procedere con una CPRE ma mi è stato prescritto una buona idratazione e Deursil 300 mg 2 volte al dì.

Con l'assunzione del Deursil ho iniziato a soffrire di forti gonfiori addominali (addome superiore ed inferiore), feci molli spesso diarrea liquida.
Mi è stato ridotto ad una sola compressa al dì, ma la situazione si ripresentata.
Quindi decidono di farmi provare il Tudcabil da 250 mg una volta al giorno: idem come sopra.

Insomma sono molto scoraggiata, ho preso quintali di fermenti per vedere se riuscivo a moderare questa diarrea ma nulla.

La mia domanda è: possibile che non esistono altri farmaci per farmi scongiurare l'addensamento della bile e/o la formazione di calcoli biliari?
[#1]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 6.7k 205 66
Questo tipo di farmaci ha come frequente effetto collaterale la diarrea. Se il medico che la segue è d'accordo può provare a sostituirlo con un coleretico fitoterapico (naturale), con dosaggio da determinare in relazione alla sua risposta clinica.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

DCA: Disturbi del Comportamento Alimentare

I disturbi alimentari (DCA), come anoressia, bulimia e binge eating, sono patologie legate a un comportamento disfunzionale verso il cibo. Sintomi, cause, cura.

Leggi tutto