Utente 201XXX
Gentili dottori,
avrei una domanda che potrebbe risultare un po' sciocca: come si distingue il sangue "misto" a feci da quello presente solo in superficie?
Ho trovato tracce di sangue (esigue) sulle feci ma non sulla carta igenica, mi chiedo se sia il caso di parlarne con il mio medico di base o meno. E' capitato due volte negli ultimi 10 giorni.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Legga il mio articolo sull'argomento se poi ha ancora qualche dubbio ne riparleremo:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/819-sangue-rosso-nelle-feci-e-un-tumore.html


Ovviamente un sanguinamento non va mai sottovalutato per cui una visita specialistica (o anche con il suo medico) è d'obbligo.


Saluti.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 201XXX

Quel "sangue frammisto a feci" non lo capisco. Le spiego: nel mio caso c'erano varie macchiette in vari punti delle feci di colore rosso non chiaro come ho riscontrato alcune volte in passato sulla carta igenica in momenti di stitichezza ma più scuri. Inoltre le feci erano molto morbide. Ne parlerò comunque con il mio medico di base la settimana prossima. La ringrazio per la risposta tempestiva.

[#3] dopo  
Utente 201XXX

Ah, avrei anche un'altra domanda che mi sembra sempre un po' sciocca: può l'eccessiva aria nell'intestino dare problemi ad urinare? Nel senso di schiacciare la vescica rendendo difficoltosa l'uscita dell'urina o qualcosa di simile.
La ringrazio anticipatamente.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi di no ! Lo stimolo ad urinare con tutti i problemi intestinali "strani" possono anche essere legati ad uno stato d'ansia.

Si tranquillizzi e non perda tempo a "frammentare" le feci !
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it