Utente
Salve, soffro ultimamente di attacchi di ansia e fobie ossessive di cui il rutto obbligatorio bloccato ad esempio, mangio una caramella selz oppure fumo una sigaretta o bevo una bibita gassata ovviamente provocano un rutto, e se sono agitata per colpa delle mie ansie questo rutto si blocca sino a che non mi calmo completamente e poi riesco a ruttare, volevo sapere se questo rutto obbligatorio provocato apposta da una bibita o una caramella selz per calmare l'ansia può provocare problemi allo stomaco calcolando che è psicologicamente difficile molte volte farlo subito ma dopo che mi sono calmata??

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La questione non è tanto che il rutto possa provocare qualche problema, non vedrei quale. Il concetto è che deve liberarsi di tale meccanismo di dovere emettere necessariamente il rutto. Questo le crea dei problemi non indifferenti nella sua vita personale e sociale. Quindi, cerchi di controllare tale meccanismo evitando di ingurgitare aria (mangiare veloce, evitando gomme da masticare, ecc.). Prenda dopo i pasti qualche prodotto ma base di simeticone o carbone vegetale in modo da ridurre il meteorismo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
l'eruttazione psicogena è intimamente legata all'aerofagia.
Il paziente ingoia aria che poi viene riemessa (intorno al 30%) con l'eruttazione.

In pratica crea, poi, del meteorismo residuo ==> circolo vizioso.

Credo sia importante comprendere i meccanismi psicologici alla base del disturbo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
grazie per le risposte, attualmente sto andando da una psicologa per affrontare il problema di dover ruttare dopo ogni cosa che mangio o bevo agitandomi e portandomi ad avere paura di vomitare, volevo solo sapere se essendo che questo rutto si blocca per colpa della mente,ansia e paure (almeno io spero non sia una malattia o qualche altro problema a provocarmi tutti questi rutti anche a digiuno che poi per via della paura si bloccano e mi spavento, mangio tanti cicles per calmarmi la paura di vomitare) o se potevano provocare danni allo stomaco esofago ecc... o se potevo tranquillamente continuare ad aspettarlo dopo l'attacco di panico. cercando ovviamente di andare migliorando e togliermi la fissa di sentirlo e doverlo fare. grazie

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come detto prima se il rutto si blocca non provoca alcun danno all'esofago o allo stomaco. Si tranquillizzi e si affidi allo specialista psicologo. La via d'uscita si troverà.

cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Come le ho spiegato il problema è squisitamente psicologico.

I disagi che potrebbe avvertire sono legati all'aeofagia collegata che, come detto, potrebbe crearle poblemi di distensione addominale.

Se riesce a togliersi questa fissa vedrà che sarà tutt'altra cosa!

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
ho notato però che mi capita dopo aver fumato una sigaretta può essere o è sempre una fissazione della mia mente??

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La sigaretta non è amica del nostro apparato digerente, come non è nostra amica in tutto, per cui può contribuire al disturbo. Ma il risvolto psicologico è alla base di tutto.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentilissima
come già le ho scritto il problema è squisitamente psicologico.

All'origine del problema possono infatti coesistere disturbi della sfera psichica (stati ansiosi con tic aerofagici).
Se lo stimolo di inghiottire aria a vuoto è legato a stati inconsci o a tic nervosi, può essere utile il ricorso alla psicoterapia, eventualmente associata a farmaci ansiolitici.

Per quanto riguarda il rutto
(non tutti coloro che hanno aerofagia psicogena manifestano spiccatamente il disturbo, un pò come incrociare le pupille o schioccare le dita di cui son capaci alcuni e non altri)

lei evidentemente, come altri, ha una specie di "abilità" innata, le viene tutto in modo istintivo e naturale,
ed anche quando fuma, ingoia, probabilmente, una gran quantità d'aria per poi farla uscire contraendo e tenendo in tensione i muscoli della bocca e il palato.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it